Il Viareggio parte bene e ne fa nove al Sicilia Oggi il derby con il Pisa

Per la prima volta i bianconeri vincono due match di seguito Diversi assenti, Santini ha dato spazio a tutti i giocatori

viareggio. Come in campionato, anche in Coppa Italia il Sicilia è il primo avversario da battere per il Viareggio. Che a Mugnano di Napoli archivia senza affanni la pratica: un copia e incolla della gara del 9 luglio a Cirò Marina, sebbene stavolta - a parità di gol segnati (nove) - quelli subiti neppure si debbano contare (nell'altro precedente furono due).

Per la prima volta in stagione la formazione di Santini vince due gare di fila (dopo quella di mercoledì sera contro il Napoli nel recupero di campionato) e si regala il derby col Pisa nei quarti di coppa, rivincita della sfida della poule Scudetto di sabato scorso a San Benedetto del Tronto andata ai nerazzurri.


I bianconeri affrontano il Sicilia con un organico ridotto, complici le defezioni - non banali - di Ott e Genovali, oltre a quelle di Bertacca e Spaccarotella, infortunati. Il Viareggio può però contare su uno Zè Lucas in condizioni sfolgoranti: galvanizzato dalla conquista del titolo spagnolo con il Melistar e ingaggiato in fretta e furia per colmare il vuoto lasciato da Borer, il brasiliano come mercoledì col Napoli fa la differenza siglando una doppietta (che segue la tripletta della sera precedente) utilissima ai ragazzi di Santini per rendere ancor più ampio e rassicurante il vantaggio costruito da Carpita, che oltre ad evitare che siano gli avversari a segnare, adesso comincia pure lui a farlo. Buon per i bianconeri, ché di giocatori in grado di vedere la porta - e soprattutto trovarla - ce n'è sempre un gran bisogno. Il resto, nella frazione conclusiva, lo fanno Dejan Stankovic (alla seconda doppietta in meno di ventiquattro ore), Minichino (pure lui due volte), Remedi e Valenti. Reti servite a fugare via ogni dubbio residuo sull'esito di un ottavo di Coppa Italia che il Viareggio era obbligato a vincere, a prescindere dal modo. Che è stato comunque convincente, al netto del valore relativo dell'avversario. Santini, complici le diverse assenze ed il risultato ormai acquisito, ha potuto dare spazio a tutti i giocatori a disposizione, sfruttando un contesto utile per ritrovare le certezze smarrite in una Euro Winners Cup al di sotto delle aspettative e nella tappa di campionato di San Benedetto del Tronto.

Il Pisa, avversario oggi alle 15.45 nei quarti, è una squadra contro cui il Viareggio può vincere, a condizione però di confermarsi sugli ottimi standard espressi da mercoledì sera in poi. Contando inoltre su uno Zè Lucas che mai come in questa fase può davvero rappresentare un fattore. Potenzialmente decisivo. —

G.N.

© RIPRODUZIONE RISERVATA