Podestà, Bedini e Saporiti: a Seravezza i veri “colpi” sono le riconferme

Michele Morabito

Seravezza. Si chiude o quasi il mercato del Seravezza che ha messo a posto le ultime caselle: dopo la bomba di mercato del ritorno di Lorenzo Benedetti in attacco, il direttore generale Edo Luisi ha messo a punto gli ultimi colpi di mercato che tali sono anche se si tratta di riconferme. In primis, dopo che sembrava certa la sua partenza verso la Lega Pro, Cristiano Podestà il migliore nella scorsa stagione dei suoi, ha deciso di rimanere a casa: classe 2000, l'esterno sinistro sarà una delle punte di diamante per mister Ruvo per il prossimo campionato. Esterno di centrocampo a tutta fascia o seconda punta, Podestà ha come caratteristica quella di fare gol sempre pesanti e pennellare cross nel mezzo. Resta in verdeazzurro anche Brian Bedini, il più eclettico della squadra classe 1999: centrocampista tuttofare, ma anche utilizzato dietro a destra o sinistra. Servirà sia sulle corsie esterne perché ha passo e duttilità tattica, ma anche nel mezzo a far legna a ripartire o nel caso a sostenere le punte. Conferma anche per Edoardo Saporiti cresciuto esponenzialmente nel finale di stagione e autore di assist e gol. Via di ritorno per il 2000 Sebastiano Galloni, professione attaccante che dopo un anno a fare esperienza torna come quarta punta per dare una alternativa di centimetri e peso in attacco. Mancano pochi dettagli al puzzle del Seravezza che lo scorso anno ha fatto esordire tanti 2003 come Mancino e Ricci che hanno fatto bene e potranno essere utili alla causa. —


© RIPRODUZIONE RISERVATA