Nuova tegola sul Follonica: strappo muscolare per Pagnini

Forte dei Marmi. A Follonica si respira un'aria elettrica, come non capitava da tempo. Ne è satura la storica pista del Capannino: quelle stesse mattonelle che hanno visto in passato le memorabili imprese degli "Immarcabili" oggi tornano a trasudare un clima di attesa, preparandosi a essere di nuovo scenario per una battaglia.

Poche ore ancora e stasera nel tempio dell'hockey maremmano il Follonica di Sergio Silva si prepara ad accogliere il Forte dei Marmi nella gara 4 di semifinale. L'ennesimo derby di una serie giocata alla pari. Poco contano i complimenti e il rispetto che a più riprese sono arrivati proprio dalla stessa società rossoblù (come da tutta Italia), poco conta il fatto che lo scudetto non sia tra gli obiettivi che la squadra del Golfo aveva previsto di raggiungere quest'anno. Il pensiero che una sconfitta significherebbe la qualificazione del Forte in finale è accantonato dai padroni di casa, loro sì all'ultima spiaggia per evitare l'eliminazione dai playoff. Conta solo vincere, giocare un altro brutto scherzo ai grandi favoriti per il titolo, trascinarli all'ultima partita dove tutto potrebbe davvero succedere, e anche sognare tornerebbe ad essere lecito. Non sarà semplice, e mister Sergio Silva di questo ne è ben consapevole.


A giungere come una tegola sulle speranze maremmane è anche l'infortunio di Marco Pagnini, colpito da un strappo muscolare (seppur piccolo) all'inguine. «Valuteremo il suo impiego stasera appena prima della partita - ammette il tecnico del Follonica - in questi giorni sta proseguendo a pieno ritmo con le terapie e se ce la farà senza correre rischi, scenderà in pista. Per noi è un giocatore fondamentale, come se al Forte mancasse Ambrosio. In ogni modo, scenderemo in pista e affronteremo i nostri avversari a testa alta credendoci fino alla fine. Sappiamo cosa abbiamo sbagliato in gara 3 - spiega - dobbiamo migliorare, e possiamo farlo, la finalizzazione sotto porta. Non siamo i favoriti, specialmente ora che il Forte gode del match point, ma possiamo dar loro fastidio ancora un po' e puntare alla finale: non arrivarci non sarebbe un dramma, ma sicuramente sentiamo di potercela meritare e ci proveremo». —

G.B.

© RIPRODUZIONE RISERVATA