I contagi in Versilia si stabilizzano, ora si attende la discesa: ecco i dati 

Negli ultimi dieci giorni non si sono registrati ulteriori picchi dei casi positivi. Anche il numero dei ricoverati al Versilia sembra conoscere una prima frenata

VIAREGGIO. I contagi Covid si stanno stabilizzando in Versilia. Lo dicono i dati Asl degli ultimi 10 giorni: da una media di oltre 500 casi positivi nell’arco delle 24 ore, da un po’ di tempo si oscilla sui 400 casi, senza più superare quella che potrebbe apparire come una soglia psicologica. Anche il numero dei ricoverati sembra conoscere una prima frenata: ieri all’ospedale Versilia c’erano 62 persone in totale nei reparti Covid, di cui 7 in terapia intensiva.

Negli ultimi 10 giorni in Versilia ci sono stati 4.271 nuovi casi di positività al virus: è più della popolazione del comune di Stazzema. In pratica, è come se un intero territorio fosse diventato da negativo a positivo in poco più di una settimana. Sembra incredibile, ma la pandemia ci ha abituato a questo e altro. Gli esperti di tutto il mondo commentano ancora increduli: la velocità con cui si propaga il Covid, nelle sue versioni Delta e Omicron, è qualcosa di mai visto. Il Comune con il tasso di contagio più alto è Massarosa, seguito da Seravezza e da Viareggio.


È logico che sono ancora numeri molto alti, ma forse la discesa dei contagi è vicina. Certamente stiamo attraversando un momento cruciale della quarta ondata: se le cosiddette “ospedalizzazioni”, cioè le persone che finiscono in ospedale a causa del Covid, resteranno queste, si potrà dedurre con buona certezza che le versioni Delta e Omicron hanno trovato di fronte grande resistenza da parte dei vaccini. Che non hanno limitato molto i contagi, ma ne hanno depotenziato moltissimo il possibile effetto devastante sulla salute delle persone.

Questi gli ultimi aggiornamenti disponibili sulle vaccinazioni anti-Covid in Versilia. Dall’inizio della pandemia fino al 17 gennaio sono state somministrate 121.919 prime dosi, 110.022 seconde dosi, 70.052 terze dosi. La percentuale di persone con età superiore ai 5 anni che hanno ricevuto almeno una dose è complessivamente dell’ 87,1 per cento sul territorio versiliese. Questo il numero delle terze dosi somministrate nella settimana dall’11 al 17 gennaio: 8.272. Queste infine le prime dosi somministrate, sempre nella settimana dall’11 al 17 gennaio 2022, ai bambini: 725.

A proposito di vaccinazioni per bambini, domani al Terminetto ci sarà una sorta di “Open day”: 150 bambini potranno vaccinarsi senza che le loro famiglie debbano prenotarsi. È un’iniziativa che vede la collaborazione di pediatri e Asl, nell’idea di coinvolgere il maggior numero di bambini e famiglie. Al momento in Versilia è vaccinato un bambino su quattro, più o meno la media regionale. Che viene ritenuta insufficiente. Di sicuro la vaccinazione pediatrica è un’arma straordinaria per ridurre ancora di più la circolazione del virus e depotenziare l’effetto di questa e di ulteriori ondate. La scuola, nel frattempo, fa i conti con centinaia di contagi al giorno: da una stima dell’Ufficio scolastico e del sindacato Cgil sono circa 130 le classi versiliesi al momento in quarantena con didattica a distanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA