Contenuto riservato agli abbonati

Cartello delle polemiche fuori dal negozio a Pietrasanta: «Si entra senza il vaccino»

Il cartello comparso sulla porta d’ingresso della tipografia a Pietrasanta

All’ingresso della tipografia nel centro è apparso un messaggio. Segnalazioni e polemiche: ma per questo tipo di esercizio non serve Green pass 

PIETRASANTA. «Qua senza vaccino puoi entrare». Il “qua” in questione è la tipografia Mencaraglia con vista sul centro cittadino di Pietrasanta dove ieri mattina risultava bene in evidenza, all’ingresso, un avviso che si presta a ben poche interpretazioni in scia all’emergenza sanitaria in corso. «Non chiediamo green pass. Nessuno ti chiederà niente», si legge ancora sul piccolo manifesto in questione.

Da qui le segnalazioni, al riguardo, che sono arrivate alla nostra redazione da alcuni cittadini per evidenziare un fatto che ha subito innescato un dibattito alquanto divisivo. Una mera provocazione a margine di una querelle, quella innescata dalla girandola di provvedimenti restrittivi legati al contenimento dei contagi? Abbiamo provato a chiederlo per saperne di più a l titolare della stessa tipografia che però, sollecitato sull’argomento, non ha voluto rispondere.


In realtà la norma che si applica ad attività commerciali come quella della tipografia, almeno ad oggi, non prevede l’obbligatorietà per la clientela di dovere esibire il green pass o ancora di essere stato vaccinato per accedere all’interno. Diverso, invece, il discorso per quanto riguarda eventuali fornitori o ancora i lavoratori: in questi casi il green pass base – il certificato verde che si ottiene dopo avere avuto l’esito negativo di un tampone molecolare o rapido – è necessario.

Attenzione, però: dal prossimo 20 gennaio servirà proprio il green pass base per andare dall’estetista o dal parrucchiere mentre dal primo febbraio sarà richiesto anche per uffici pubblici, banche, attività commerciali, quindi inclusi i negozi dove invece non sarà necessario, a differenza, ad esempio, dei trasporti pubblici, hotel, ristorante e bar anche all’aperto, il green pass rafforzato – rilasciato ai vaccinati o guariti dal covid -. Con una postilla: l’ultimo decreto del Governo sulle misure anti-Covid, impone, dal 15 febbraio, l’obbligo vaccinale per gli over 50 sui luoghi di lavoro visto che sarà necessario proprio il green pass rafforzato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA