Baby ladri di bicicletta a Querceta: in fuga dopo il colpo, bloccati in stazione

I due minorenni sono stati sorpresi dalla proprietaria in un condominio. Sono stati bloccati dagli agenti e denunciati al Tribunale dei minori di Firenze

Forte. Baby ladri di biciclette. Il personale del commissariato di polizia di Forte dei Marmi ha denunciato due minorenni per furto di bicicletta. Nel pomeriggio di giovedì la volante ha fermato due giovani in seguito alla richiesta di intervento per furto da parte di una signora residente a Querceta. Nel rientrare a casa in auto, la donna ha visto i ragazzi uscire dal garage di pertinenza esclusiva del proprio condominio. Quando si sono visti scoperti, i due hanno cercato di fuggire portando con loro una bicicletta da donna .

La signora ha cercato di fermarli chiedendo di restituire la bicicletta, ma i due si sono allontanati cercando di far perdere le tracce. Gli agenti intuendo che i due ragazzi, identificati in seguito, come minorenni e residenti rispettivamente a Massa e Carrara, potessero essere fuggiti verso la stazione ferroviaria, li hanno individuati proprio vicino ai binari. L’atteggiamento tenuto dai ragazzi a seguito della richiesta di esibire i documenti, lasciava trasparire un evidente stato di agitazione, inoltre le ragioni fornite sul perché si trovassero in quella zona, nonché la corrispondenza con la descrizione fatta dalla vittima, inducevano gli agenti del commissariato di Forte dei Marmi, a ritenere quali probabili autori del furto.


Sono stati così accompagnati negli uffici del commissariato per essere identificati, in quanto senza documenti, e dopo le procedure di rito, denunciati in stato di libertà alla procura al Tribunale per i minori di Firenze per furto aggravato ed affidati ai rispettivi genitori. Non hanno giustificato il loro gesto, anche se non è la prima volta che furti di questo genere vengono messi a segno, sostengono gli inquirenti da autori itineranti, come in questo caso dei ragazzi che sono stati comunque subito identificati, dimostrando anche poca pratica nel compiere gesti del genere. La bicicletta è stata riconsegnata immediatamente alla legittima proprietaria in sede di denuncia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA