Mezzo chilo di droga in camera da letto: ventenne viareggino arrestato per spaccio

Il blitz all’alba da parte della polizia. Il giovane, incensurato, aveva anche 610 euro in contanti e tutto il materiale per confezionare l’hashish

viareggio. Nelle prime ore della mattinata di ieri gli agenti della Squadra Anticrimine del Commissariato di polizia ha arrestato un ventenne residente in città (la polizia non ha reso note le generalità) . Si tratta di un giovane incensurato, sorpreso in flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In particolare, nel corso di una perquisizione autorizzata dall’Autorità Giudiziaria, gli agenti hanno rinvenuto all’interno della stanza da letto del giovane vario materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente, tra cui tre bilancini di precisione, la somma di 610 euro, nonché diversi “panetti” di hashish per un peso di circa mezzo chilo che dovevano servire per l’attività di spaccio.


Il giovane, che verrà giudicato dal Tribunale di Lucca nei prossimi giorni, è stato trasferito, su disposizione del pubblico ministero agli arresti domiciliari.

L’attenzione da parte delle forze dell’ordine sul mondo della droga in città è sempre costante con sforzi quotidiani di monitoraggio del territorio.

La dimostrazione comunque di questi arresti è che c’è anche richiesta sul territorio dello stupefacente, ed è questo un altro aspetto su cui dover riflettere, soprattutto se non solo a spacciare sono giovani, ma anche in taluni dei casi l’età dei clienti è bassa.

Allora, ecco perché è necessaria un’attenzione costante da parte anche delle famiglie, degli insegnanti nella scuola e di semplici cittadini che devono rivolgersi alle forze dell’ordine immediatamente per segnalare anche il minimo sospetto di spaccio di sostanze stupefacenti fra i giovani soprattutto per cercare di reprimere questo fenomeno, grazie alla collaborazione di tutti.

Roy Lepore

© RIPRODUZIONE RISERVATA