Obbligo di Green pass sul bus: da lunedì 6 dicembre controlli rafforzati  in Versilia 

Autolinee Toscane mette 80 addetti in più sui mezzi per fare le verifiche Chi viene trovato senza certificato verde rischia una multa da 400 a 1.000 euro

viareggio. Da oggi per utilizzare il trasporto pubblico locale in tutta la Versilia (come in tutta Italia) sarà necessario il Green pass “semplice”. Cioè il Green pass che si può ottenere anche con tampone negativo, mentre il super Green pass è quello che consente l’accesso ai soli vaccinati e guariti in bar, ristoranti – per consumazioni al chiuso – spettacoli e discoteche. A stabilirlo è il nuovo decreto che prevede l’obbligo del certificato verde anche per i bus sia urbani che extraurbani.

«Le prefetture di tutta la regione – si legge in una nota di Autolinee toscane, che gestisce il servizio di trasporto bus – hanno indicato che i controlli sul possesso del Green pass saranno effettuati dalle forze dell’ordine a campione su tutta la rete regionale. Autolinee Toscane, come richiesto dalle prefetture, per supportare il lavoro delle forze dell’ordine, metterà in campo numerosi nuovi controllori su tutta la Toscana (si parte da lunedì con 80) che chiederanno il possesso del Green pass. L’assenza o il rifiuto a esibirlo non consente l’accesso ai mezzi e comporterà l’eventuale richiesta di intervento delle forze dell’ordine, le quali potranno applicare una sanzione amministrativa che va da 400 a mille euro».


Oltre a questo, spiegano dal gestore del servizio, continuano le attività di Autolinee Toscane per rendere sicuri i mezzi e il servizio, attualmente previsto con l’80 per cento della capienza consentita. «Tutti i bus della Toscana, prima di entrare in servizio, vengono puliti ed igienizzati – si assicura – In ogni mezzo sono presenti dispenser gel, avvisi, informazioni, grafiche con indicazioni sui corretti comportamenti da seguire. E ricordiamo che è obbligatorio indossare a bordo la mascherina. Confidiamo nella piena collaborazione di tutti i passeggeri».

«Collaboriamo convintamente con la prefettura, le forze dell’ordine e le altre istituzioni locali perché la nuova normativa sul Green pass sia rispettata anche sul trasporto pubblico locale – commenta l’ad di Autolinee Toscane Jean-Luc Laugaa, presente al Comitato in prefettura a Firenze convocato dal prefetto Valerio Valenti – i nostri operatori e collaboratori saranno presenti da lunedì 6 per dare il loro contributo ai controlli, in collaborazione con le forze dell’ordine e in coordinamento con la prefettura. Ci auguriamo che questa iniziativa aiuti a rafforzare l’argine contro il Covid, un impegno che deve coinvolgere tutti, istituzioni ed aziende come la nostra, ma anche i cittadini, con comportamenti corretti sui mezzi, a partire dalla mascherina indossata a bordo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA