Il ricordo di Giovanni Frati, per sempre sindaco di Massarosa: «La sua vita politica la nostra lezione»

A ventinciqnue anni dalla scomparsa la lettera della famiglia al Tirreno: «Alla ricerca di una continua coerenza tra i valori che lo ispiravano, le idee e i programmi del partito cui apparteneva»

MASSAROSA. Abbiamo inteso condividere, con chi vorrà dedicare qualche minuto alla lettura di questa breve memoria, un ricordo di nostro padre, Giovanni Frati, nella ricorrenza del 25° anniversario della sua scomparsa. La relazione affettiva che lega i figli al padre è il nucleo del ricordo, animato e arricchito tuttavia, per più di una ragione, da un intenso intreccio tra la dimensione privata e quella pubblica.

E questo, da una parte, perché le tante manifestazioni di affetto, gratitudine, apprezzamento, rivolte alla sua attività politica nell’intero arco di questi 25 anni, offrono evidenza del fatto che la vitalità della sua immagine resiste al trascorrere del tempo anche al di fuori del contesto familiare. D’altra parte, perché proprio la vita politica di nostro padre è stata per noi fonte viva e abbondante di lezioni umane.


Rigoroso nell’interpretare il ruolo di politico e di amministratore come servizio dell’interesse pubblico e come impegno appassionato per la comunità. Severo nel prendere le distanze da comportamenti che della politica intendessero servirsi a fini personali. La sua lunga attività pubblica, ricca di soddisfazioni per quanto attraversata da inevitabili delusioni, non ha mai cessato di fondarsi sul fermo convincimento che la politica sia un bene da rispettare e salvaguardare, un percorso formativo per i giovani, un’opportunità di partecipazione e di crescita per gli adulti, una rete di solidarietà e comunicazione all’interno della comunità. Era teso alla ricerca di una continua coerenza tra i valori che lo ispiravano, le idee e i programmi del partito cui apparteneva, le iniziative e le azioni assunte nel suo ruolo politico. Al tempo stesso, sempre fiducioso di poter trovare punti di convergenza e soluzioni comuni con le altre parti politiche.

Nella sua visione, il Comune di Massarosa, la comunità municipale, i singoli cittadini si sarebbero mossi, soggetti attivi e sinergici, in ambiti territoriali e umani progressivamente più ampi: da una dinamica presenza nella vita socio-economica e culturale della Versilia e della Toscana, alla costruzione di relazioni solidali con zone diverse del Paese, alle prospettive di apertura ai contesti europeo e internazionale. Ci sono parsi, questi, elementi di persistente attualità, pure in tempi profondamente mutati, che, se raccolti, possono ancora additare la via di una buona politica.

La famiglia di Giovanni Frati