Varignano, due milioni di euro di progetti in attesa dei fondi da Roma

La proposta del Comune di Viareggio è al quattordicesimo posto nell’elenco dei non finanziati. Maineri: «I quindici milioni chiesti arriveranno»

VIAREGGIO. È un progetto al quale Federica Mainieri, vice sindaco e assessore al sociale tiene molto, così come pure il primo cittadino, Giorgio Del Ghingaro: quindici milioni chiesti a Roma per una ristrutturazione del volto del quartiere Varignano, il più popoloso della città e quello in cui i problemi di degrado urbanistico, edile e sociale si intrecciano in maniera più stretta. Nella variazione di bilancio approvata nel corso del consiglio comunale di ieri, l’amministrazione ha portato una variazione per quasi due milioni (1. 842. 843 euro) destinata alla progettazione dell’intervento che, però, al momento non è finanziato dal ministero.

A chiedere spiegazioni è stata la consigliera della Lega, Maria Domenica Pacchini: «A fine maggio il consiglio comunale viene a conoscenza della partecipazione del Comune di Viareggio al programma innovativo nazionale sulla qualità dell’abitare, complementare al Piano nazionale ripresa e resilienza, con una domanda per la realizzazione di interventi sul territorio, dal titolo “Tutti i colori del Varignano”. A luglio, viene proclamato che con 32, 3852 punti l’ente si è aggiudicato il finanziamento di 15 milioni di euro, ma a ottobre si evince che tale opportunità sfuma per Viareggio, senza alcuna altra informazione. Perché, dunque, di fronte a un finanziamento “sfumato” il Comune decide di stanziare una cifra così importante per una progettazione che per essere evasa deve sottostare a ulteriori fondi ministeriali o forse addirittura a eventuali rinunce da parte di altri Enti? Siamo sempre stati impegnati sul Varignano e riteniamo che ci sia sicuramente bisogno di una riqualificazione dell’intero contesto edilizio e della qualità della vita dei suoi residenti: per cui ci auguriamo il miglior esito possibile, ritenendo al contempo importante però, conoscere quali cifre siano state attribuite alla specifica progettazione».


Maineri ha ringraziato la consigliera e ha fornito le informazioni richieste: «Il finanziamento annunciato dal parte del ministero precedeva 3,2 miliardi di stanziamento di risorse. Facendo il conto su quella cifra, Viareggio era risultata nella prima tranche di progetti finanziati. Poi , però, la disponibilità nazionale è passata a 2,8 miliardi. E una parte di progetti annunciati come finanziabili – tra questi proprio il progetto del Comune di Viareggio per il Varignano – è risultato non finanziabile subito. Le notizie che arrivano da ministero e Anci, ci confermano che i progetti in graduatoria saranno finanziati e Viareggio è al 14esimo posto nella graduatoria dei non finanziati. Per questo abbiamo cercato di portare avanti progettazione Pinqua: perché crediamo molto nei progetti per il quartiere Varignano». I Comuni che riceveranno i finanziamenti richiesti in una fase successiva, sottolinea Maineri, «dovranno comunque realizzare gli interventi entro il 2026. Per questo portiamo avanti la progettazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA