A Camaiore i cittadini puliscono le discariche abusive di rifiuti: «Trovato di tutto»

I volontari dell’associazione “Insieme si può”, nell’ultima iniziativa organizzata sul territorio camaiorese hanno effettuato un intervento sul letto del ruscello che taglia via della Torre a Metato

CAMAIORE. Cibo in abbondanza, valigie, bottiglie e barattoli di vetro, ghiaia e terriccio imbustati, lattine e barattoli, pezzi di ferro, vasi, cassette di plastica, una ruota di una bici, uno pneumatico di un’automobile, perfino un passeggino. È quanto rinvenuto domenica mattina dai volontari dell’associazione “Insieme si può – per Camaiore”, nell’ultima iniziativa di raccolta di rifiuti organizzata sul territorio camaiorese, nello specifico sul letto del ruscello che taglia via della Torre a Metato.

«Un’odore fetido, a stenti sopportabile», raccontano i partecipanti, intervenuti a seguito delle numerose segnalazioni dei cittadini (con tanto di fotografie) in un’area ritenuta ideale da chi abbandona abitualmente i rifiuti: una vera e propria discarica a cielo aperto nascosta a poca distanza dalla strada, tra i rovi e le ortiche. Una zona fuori mano, trafficata soltanto dagli abitanti di Metato e scarsamente controllata.

Il gruppo di volontari ha potuto rimuovere agilmente e senza particolari rischi il materiale rinvenuto, essendo concentrato in un unico punto. Eppure la quantità di rifiuti (successivamente portati via da Ersu) è stata rilevante – i partecipanti stessi non hanno nascosto il proprio sbalordimento – a testimonianza della ricorrenza (e della gravità) del fenomeno. I membri dell’associazione “Insieme si può – per Camaiore” sollecitano maggiori controlli nell’area, per evitare di ritrovarsi di qui a breve nella medesima situazione, tale da esasperare i residenti. La prossima iniziativa di raccolta di rifiuti sul territorio camaiorese è in programma per domenica 12 dicembre.