Viareggina bloccata in Sudafrica dalla variante Covid, la svolta: "C'è un volo per Roma"

Sara Cupiti, rimasta bloccata all'estero con la madre, annuncia: "Ci hanno chiamato dall'ambasciata, ma non è ancora finita"

VIAREGGIO. "Ci hanno chiamato dall’ambasciata per un volo militare lunedì notte da Città del Capo per Roma. Adesso faremo un test Covid, a fine mattinata prendiamo un volo per Città del Capo e aspettiamo fino a domani sera, con la speranza che con stasera il Sud Africa non vada in lock down… Non è ancora finita, ci sono varie incognite nel mezzo, ma intanto siamo in movimento. Vi aggiorno e incrociamo le dita". Sara Cupiti, 42 anni, viareggina, oggi residente a Firenze, lo annuncia con la speranza che sia finalmente l'uscita da un incubo.

Perché è bloccata in Sudafrica con la madre, 83 anni, fermate dall’altra parte del mondo dalla nuova variante Omicron del coronavirus. Da lì l'appello: "Siamo venute a prendere le ceneri di mio fratello morto dieci giorni fa in Sudafrica. E ora non sappiamo come tornare a casa perché  non ci fanno salire sul volo".

Bloccata in Sudafrica per la variante con l’anziana madre: «Mio figlio disabile mi aspetta, aiutatemi»