Ritorna il Carnevaldarsena a Viareggio: ecco date e programma della festa

Organizzatori già in moto: «Vogliamo fare il rione, contagi permettendo». Una nuova immagine di copertina sulla pagina Facebook per lanciare un messaggio, o quantomeno dare un indizio

VIAREGGIO.Una scritta bianca su sfondo nero, un bel “Loading” con tanto di puntini di sospensione e una barra di avanzamento, come se fosse una pagina Internet da aprire o un programma da caricare. Una nuova immagine di copertina della propria pagina Facebook per lanciare un messaggio, o quantomeno dare un indizio. Sì, il Carnevaldarsena è in progress, come direbbero gli “sciograti”, pronto a tornare nel 2022 se le condizioni lo consentiranno – e, sic stantibus, lo consentirebbero davvero, a meno che i contagi non aumentino consistentemente e non si ritorni alle restrizioni che, ahinoi, già conosciamo.

Così va la comunicazione al giorno d'oggi, dunque. Ma qui non c'è il rischio che si tratti di una trollata – e dai con questi neologismi – come nel caso del rapper Fedez con quel lancio del sito che lasciava supporre una sua discesa in politica, a cui parecchi giornalisti hanno abboccato.


«No no, è tutto vero, stiamo lavorando per tornare a febbraio – assicura Alessandro Summonti, vicepresidente del Carnevaldarsena –. Con il consiglio direttivo ci siamo riuniti lunedì scorso: pur nella consapevolezza che la situazione può cambiare, anche più volte nel giro di pochi mesi, abbiamo l'onore e l'onere di compiere tutti i passi necessari per far sì che il rione possa svolgersi».

Certo, con così tanta incertezza dall'oggi al domani «diventa difficile programmare: una settimana fa la festa sembrava possibile. E lo è tuttora. Diciamo che rispetto alle passate edizioni dovremmo fare i conti con alcune limitazioni sulla capienza, così come, a oggi, sarebbe necessario avere il green pass. È difficile, indubbiamente, ma è fattibile». A confermare il bisogno di misure di prevenzione anche le decisioni prese ieri dal governo, con l’introduzione del passaporto verde rafforzato.

Certo è che rRispetto a pochi mesi fa, quando il Carnevaldarsena aveva concepito l'idea di una versione estiva – e ridotta – del rione in concomitanza con le date del Carnevale autunnale salvo poi rinunciarci, «la situazione si è ribaltata, perché al momento si potrebbe comunque fare nonostante le restrizioni. Però è possibile, se non addirittura probabile, che gli scenari cambino di qui a febbraio. Anche in meglio, chissà».

Le date, naturalmente, sarebbero quelle canoniche - da venerdì 25 febbraio, all'indomani di Giovedì Grasso, fino a martedì 1° marzo. E, nel dubbio, il consiglio direttivo del Carnevaldarsena ha già presentato domanda per occupare l'area in via Coppino dove per cinquant'anni sono state sempre montate le storiche cucine.

«Faremo ovviamente il possibile per tornare nel 2022, i primi a volerlo siamo noi – conclude Summonti – ma non dipende certo da noi». O forse sì, come lascia a intendere in quello che è una sorta di appello finale: «Fate i bravi così a febbraio potrete venire a mangiare il risotto seppie e bieta del Carnevaldarsena». Lo dice ridendo, ma è una sacrosanta verità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA