Protesta per il cibo in ospedale: «Pollo lesso pieno di grasso»

La segnalazione di un paziente con problemi diabetici. Informati anche Del Ghingaro e Giani

VIAREGGIO. Segnalazioni ripetute relativamente alla qualità dei pasti che vengono serviti ai degenti dell’ospedale Versilia. L’ultima arriva dal reparto Media intensità-gastro-onco, per voce di un paziente sottoposto – così si legge nella documentazione inviata al Tirreno per foto – a dieta “leggera diabetica”.

«Il pollo lesso», racconta la segnalazione che fornisce al cronista anche una foto, «arriva con la pelle e il grasso che si spande sugli zucchini così da rendere immangiabili anche quelli». Finisce così, prosegue il paziente sulla base dell’esperienza vissuta, che la pietanza non viene mangiata o viene consumata solo in piccola porzione, cosa che non fa decisamente bene in generale e soprattutto a chi è diabetico.


«In questo reparto», racconta ancora il paziente, «non si è mai visto servito del pesce e le verdure sono solo carote bollite, che hanno un indice glicemico elevato, o zucchine. Per non parlare del passato di verdura con gli ingredienti a “tronchi” e con verdure non identificate».

Inoltre, continua la testimonianza, «inutile provare a chiedere di poter bere dell’orzo».

Chi è purtroppo abituato ai ricoveri sottolinea come «a chirurgia il vitto sia decisamente migliore che in Area medica. Mentre Medicina1 e Medicina2 e Area medica, dove invece il cibo è decisamente bistrattato».

Il paziente che si è rivolto al Tirreno ha deciso di informare della situazione vissuta nel corso del ricovero sia il sindaco di Viareggio, Giorgio Del Ghingaro, presidente della Conferenza dei sindaci, che il presidente della regione, Eugenio Giani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA