Coronavirus in Versilia: 46 nuovi contagi, un terzo ha meno di trentacinque anni

Di questi undici sono studenti. Viareggio è il Comune con il numero maggiore di positivi. Stabile la situazione dei ricoveri in ospedale

VIAREGGIO. C’è un dato che colpisce nel bollettino settimanale dell’Asl – si tratta del periodo che va da martedì dodici ottobre a lunedì – rispetto alla situazione del contagio in Versilia.  Un terzo dei nuovi positivi – pochi per fortuna – ha meno di 35 anni. Una fascia di età che molto probabilmente si protegge meno, ha una vita sociale maggiore e per questo rischia di più. A livello numerico rispetto ai 46 nuovi casi positivi registrati in Versilia, 16 (dunque il 35%) hanno meno di 35 anni. E di questi undici sono studenti.

Spacchettando il dato Comune per Comune, quello che registra il numero più alto di contagiati è Viareggio con 17. A seguire Camaiore con 14, Pietrasanta 10, Massarosa 2, Seravezza 2 e Forte dei Marmi 1. Un risultato che emerge dai 2.002 tamponi tra molecolari e rapidi eseguiti e analizzati dal laboratorio dell’Asl.


Tra i dati forniti c’è anche quello del numero di guarigioni negli ultimi sette giorni: 42. Che fa risultare un saldo negativo con i contagi pari a quattro. Nonostante questo i casi in cui la positività sfoci poi nella necessità di un ricovero in ospedale resta comunque sotto controllo, visto che al Versilia sono al momento cinque i pazienti ricoverati, di cui uno è in terapia intensiva.

Passando Vaccinazioni complessivamente effettuate: 114.854 prime dosi e 108.805 cicli completi. La percentuale di persone che hanno ricevuto almeno una dose è complessivamente dell’86,8%. «Dal monitoraggio giornaliero, infine, su tutto il territorio del’Asl Toscana nord ovest – spiegano dall’azienda ospedaliera – sono 5.808 (+162 rispetto a martedì 12 ottobre) le persone in quarantena perché hanno avuto contatti con persone contagiate».

© RIPRODUZIONE RISERVATA