Agente di viaggio viareggino morto di Covid, targa ricordo sulla nave Costa Crociere

Pagni era conosciuto in tutta la Versilia per i viaggi organizzati dell’agenzia “Il Vàgero” da lui fondata, la compagnia: «Nel tempo era diventato un prezioso consigliere»

VIAREGGIO. Costa Crociere ha omaggiato Piero Pagni, agente di viaggio viareggino scomparso causa Covid lo scorso dicembre a 75 anni, conosciuto da decenni in tutta la Versilia per i viaggi organizzati dell’agenzia “Il Vàgero” da lui fondata. Attivo per molti anni anche nello sport e nel calcio viareggino, amante del Carnevale. È stata scoperta una targa a bordo di Costa Firenze (salone Viareggio), l’ultima nave varata dalla compagnia crocieristica genovese. «In onore e ricordo di Piero, per la sua grandissima passione per la Compagnia Costa Crociere e per gli insuperabili obiettivi commerciali conseguiti nel corso degli anni, diventando per la compagnia stessa un prezioso consigliere».

Alla presenza degli amici della direzione commerciale di Costa, del Comandante di Costa Firenze, di ufficiali di bordo, dei familiari e dello staff del Vàgero, si è svolta la breve ma commovente cerimonia. Un riconoscimento semplice, ma sentito con affetto dalla famiglia di uno degli operatori turistici più apprezzati di Viareggio. Con la sua agenzia ha promosso per anni il nome di Viareggio in tutto il mondo a bordo di queste navi, dove ha organizzato spettacoli con animazione, che poi trasferiva nei villaggi turistici dove era ospite la comitiva di turisti viareggini e non solo che si affidavano a lui per i periodi di vacanza.

Testimone che adesso è passato ai suoi familiari e agli altri validissimi collaboratori dell’agenzia in via Fratti, punto di riferimento di tanti viareggini, che sanno che anche lontano da Viareggio possono assaporare il gusto nostrano, perché la famiglia del “Vagero” è sempre stata da sempre garanzia di divertimento. La sua attività ebbe inizio negli anni Settanta quando lavorava ancora alle Poste e organizzava per gli amici le trasferte al seguito della squadra del Viareggio calcio, sua squadra del cuore assieme alla Fiorentina.

Dal 1992 si licenziò da Poste e inizio l’avventura con l’agenzia di viaggio, che lo ha portato, a essere uno dei migliori organizzatori di gite per la Costa Crociere. Meritato è stato il riconoscimento che la società gli ha voluto tributare con la targa su una delle imbarcazioni della flotta, dove lui per anni è stato imbarcato con i suoi gruppi regalando davvero tante emozioni a molte persone, che ancora oggi lo ricordano con affetto e riconoscenza per quello che ha fatto per tutti loro. Adesso la moglie Rossana, i figli Alessio e Michele che lo hanno affiancato in questa bella avventura, hanno il compito di portare avanti quello che lui con estro e intuito ha creato tanti anni fa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA