Contenuto riservato agli abbonati

Lutto nel nuoto, istruttrice muore a 60 anni

Anna Salleo era in forza alla società “Tirrenica” e si occupava di sincronizzato: «Era una nostra colonna»

CAMAIORE. Ha lottato per circa tre anni contro una malattia, ma alla fine il male ha preso il sopravvento su di lei e se ne è andata nella sua abitazione di Capezzano Pianore: Anna Salleo aveva 60 anni, ed era allenatrice di nuoto sincronizzato della società “Tirrenica Nuoto”.

La sua attività nel mondo delle piscine è iniziata addirittura prima del 1988, come ricorda Franca Zappelli, altro pezzo da novanta della società viareggina.


«Quando sono arrivata io Anna c'era già – racconta Franca –: lei ha iniziato con il Nuoto Viareggio con il compianto Giovan Battista Crisci, che in pratica avviava al nuoto chi aveva questa passione. Poi per la pratica agonistica approdavano nella Tirrenica, che nel frattempo era stata costituita, anche se alla fine eravamo quasi gli stessi tra dirigenti e tecnici».

Il ricordo è ancora vivo: «Anna era bravissima, i suoi saggi di nuoto sincronizzato, fino a quando abbiamo potuto utilizzare la piscina comunale che adesso ormai è chiusa da anni, erano qualcosa di meraviglioso. Ci metteva tanta passione e competenza e aveva una grande forza di volontà in tutto. Per sconfiggere la malattia era stata sottoposta anche a un intervento chirurgico, seguito da cure e nonostante questo era tornata anche a lavoro. Era brava nella sua attività professionale, girava la Toscana in qualità di capo-area di una ditta di elettrodomestici e nello stesso tempo trovava il tempo per allenare, perché questa era la sua principale passione. Il figlio Giulio, fino all’anno scorso era un nostro atleta, mentre adesso è approdato al Livorno Nuoto, a causa della chiusura della piscina a Viareggio. Noi abbiamo ripreso l'attività con spazi a Massarosa e Camaiore, confidando che a Viareggio ci possa essere la possibilità di tornare a nuotare».

Sulla pagina Facebook della Tirrenica Nuoto, la ricordano così: «Appassionata delle attività in acqua, entusiasta dei successi e molto fattiva in situazioni difficili che abbiamo dovuto affrontare negli anni, con un pensiero a tutta la squadra. E tutta la squadra, cara Anna, ti vuole ricordare così, con il sorriso. Tutta la società A.N. Viareggio e Tirrenica Nuoto si stringe in un caloroso abbraccio alla famiglia».

Anna Salleo lascia il marito Aldo e i figli Giulio e Glenda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA