Contenuto riservato agli abbonati

Versilia, ballano in 400 nel locale: scatta la maxi multa

L’esterno del Crystal

Nel Crystal Fortunato Beach, già sanzionato per la musica, la polizia interrompe serata danzante

VIAREGGIO. Nel locale già sanzionato per la musica oltre l’una di notte, quando era in vigore l’ordinanza del sindaco che imponeva di spegnere gli amplificatori ai locali lungo viale Europa, è tornata la polizia. Questa volta, nella notte tra sabato e domenica, gli agenti si sono trovati nel bel mezzo di una festa danzante con circa quattrocento persone. Il Crystal Fortunato Beach aveva organizzato una serata-disco con i dj dell’Insomnia on the beach, la notte del divertimento, pubblicizzandola sui social con tanto di informazioni per prenotare i tavoli.

Per la titolare del locale sono in arrivo nuovi guai. E’ stata infatti sanzionata per avere violato il divieto di ballare, una delle disposizioni adottate per contenere la pandemia. Tra l’altro sono mesi che le discoteche sono chiuse e che i gestori si lamentano perché spesso c’è chi chiude un occhio quando vengono organizzati balli di gruppo nei pubblici esercizi, in spiaggia, in piazza. Il volantino diffuso sulla rete per pubblicizzare l’evento ha richiamato l’attenzione anche della polizia che nel fine settimana ha organizzato i consueti servizi sul Lungomare e nei luoghi di ritrovo per i giovani. Esattamente un mese fa la titolare del Fortunato Beach di Torre del Lago era stata denunciata dalla polizia per inosservanza dei provvedimenti dell'autorità. Gli agenti erano arrivati nel suo locale dopo l’una e avevano trovato la musica a tutto volume anche se era in vigore (è decaduta alla fine del mese di agosto). La titolare si era giustificata dando un'interpretazione personalizzata del provvedimento firmato dal sindaco per i locali della Marina di Torre del Lago, pensato proprio per evitare gli assembramenti e contenere gli episodi di malamovida. Alla polizia la donna aveva spiegato che, siccome la musica era rivolta verso il mare e non verso la strada, non era in violazione del provvedimento comunale. In realtà, stando alle verifiche successive effettuate dal commissariato con gli uffici comunali, non era così. Il testo non lasciava spazio a dubbi e per questo il locale è stato sanzionato e poi è scattata anche la denuncia.

«È fatto divieto ai pubblici esercizi ubicati presso viale Europa-Marina di Torre del Lago di effettuare qualsiasi tipo di intrattenimento musicale sia all'aperto che al chiuso non oltre le ore 1», questa la parte dell’ordinanza che non è stata rispettata. Anche il Comune era intervenuto e aveva sanzionato l’attività. Gli operatori del commissariato di Viareggio nei giorni successivi a un altro controllo, hanno denunciato la donna alla procura della Repubblica di Lucca spiegando che l'eventuale reiterazione della violazione avrebbe potuto comportare la sospensione della licenza per abuso della stessa. Il fatto che il Crystal Fortunato non abbia rispettato il divieto di ballo potrebbe indurre il questore a intervenire di nuovo, come ha fatto nei giorni scorsi per il MamaMia. Il questore lo ha chiuso per cinque giorni per un problema di ordine pubblico. Secondo la polizia, le modalità con cui è gestita la somministrazione delle bevande all’esterno del locale della Marina, creava occasioni di richiamo che sono talvolta degenerate in rischi per l’incolumità personale e la salute pubblica per la modalità delle condotte violente assunte dalla clientela. Numerosi sono stati nei mesi estivi, infatti, i controlli delle forze di polizia al fine di prevenire il rischio che il divertimento degenerasse in situazioni a rischio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA