Contenuto riservato agli abbonati

Politici, imprenditori del marmo e giovani: ecco chi si candida per amministrare Seravezza

Marco Pellegrini, Giacomo Genovesi, Adamo Bernardi, Dino Venè, Mara Tarabella e Monia Battistini

Ultimi giorni prima della presentazione ufficiale dei vari schieramenti per scegliere il successore di Riccardo Tarabella 

SERAVEZZA. Mancano dieci giorni alla presentazione ufficiale delle liste e delle candidature degli aspiranti sindaci. Sono tre: Lorenzo Alessandrini, Elena Luisi e Valentina Salvatori. Che in queste settimane stanno anche lavorando per definire le relative tre liste, che saranno formate da 16 candidati consiglieri. Ma già sono emersi i primi nomi che saranno protagonisti della prossima tornata elettorale. Le elezioni sono previste per domenica 3 e lunedì 4 ottobre. Mentre il 3 settembre (30 giorni prima) è il giorno in cui dovranno essere presentate le candidature a sindaco, le liste, e il programma elettorale.

Lorenzo Alessandrini sindaco (Civico, sostenuto dal centrodestra). Fra i certi c’è Adamo Bernardi, attuale capo-gabinetto del sindaco di Pietrasanta, Marco Pellegrini, Stefano Pellegrini, Valentina Mozzoni, Michele Silicani ex sindaco di Stazzema e Lorenzo Verona titolare della Vne. Un altro nome è senz’altro quello di Vanessa Bertonelli, attuale consigliera comunale e fino a pochi giorni fa tra le fila della maggioranza Tarabella. Rimarrà invece solo un aiuto esterno Davide Monaco, ex consigliere comunale, promotore e attuale presidente del comitato pro Alessandrini. Altra grande protagonista è Vanessa Greco, attuale consigliera di minoranza: non ha ancora sciolto le riserve e quindi non si sa se sarà una candidata in lista.


«Stiamo perfezionando – dichiara Alessandrini – gli equilibri, in relazione alle frazioni e agli aspetti di genere. E purtroppo qualcuno rimarrà fuori. Ma siamo contenti della squadra. Ci sarà una bella rappresentanza di donne, a cui tengo molto come dice la mia storia di amministratore. Cercherò di coinvolgere tutti, e tutti avranno degli incarichi, anche i consiglieri».

Insieme – Elena Luisi sindaco (Lega e Fratelli d’Italia). A rappresentare concretamente l’accordo che Luisi ha stretto con il gruppo di Patto Civico di Andrea Giorgi (che non sarà in lista) c’è Mara Tarabella, ex presidente del consiglio nel secondo mandato di Ettore Neri. Altro nome di spicco è quello di Monia Battistini, presidente dell’associazione "Semplicemente genitori". Ci sono poi sicuri Fabio Vané, ex poliziotto in pensione, e Mario Giannetti imprenditore seravezzino (di origini di Azzano) nel settore del marmo. Infine Riccardo Guglielmini, presidente di QuercetArte. «La mia lista – dice Luisi - è formata soprattutto da persone e non da politici. Guardo alle professionalità, alla voglia che hanno di spendersi. Alle buone idee concretizzabili fin da subito. Gente che sappia stare fra la gente e non viene calata dall’alto da nessuno, che abbia fatto sempre del bene e le cose giuste».

Creare Futuro – Valentina Salvatori sindaca (Pd e Cinque stelle) Fra gli amministratori uscenti, nella lista di Salvatori ci sarà il presidente del consiglio Riccardo Biagi, l’assessore alla promozione del territorio Giacomo Genovesi, l’assessore alla polizia municipale e sicurezza Dino Vené, e la consigliera allo sport Francesca Bonin. Ancora in forse l’assessore alla scuola Giuliano Bartelletti, ma attivo per dare un contributo al centrosinistra. Fra i nuovi ingressi fra i candidati consiglieri ci sono Walter Bandelloni, commercialista in pensione, e la giovanissima Clarissa Pardini. «Abbiamo quasi completato la lista – spiega Salvatori –. Siamo soddisfatti e carichi perché si sta realizzando un bel gruppo di persone affiatate ed entusiaste e propositive. Una lista che già ha un’ampia rappresentanza del territorio in tutte le sua articolazioni e in grado di coniugare esperienza con una forte novità ed energia. Nel frattempo la nostra coalizione progressista di centrosinistra si sta allargando a delle alleanze».

© RIPRODUZIONE RISERVATA