E il Festival di Burlamacco è costretto a traslocare a Lido

Per la prima volta lo spettacolo dei Carnevalari emigra da Viareggio Il concorso canoro si svolgerà sul palcoscenico di BussolaDomani

Simone Pierotti

Viareggio. Nuova la location, nuova la collocazione temporale, formula ormai consolidata. Ma sarà, inevitabilmente, un Festival di Burlamacco diverso da come l’abbiamo sempre conosciuto, quello che andrà in scena fra meno di un mese, il 21 agosto prossimo.


Un Festival che, per vari motivi, lascia addirittura Viareggio per emigrare nella vicina Lido di Camaiore, quasi al confine con Marina di Pietrasanta, al parco di Bussoladomani: «A causa dell’emergenza Covid era difficile fare altrimenti – spiega Andrea Paci, storico presentatore del concorso di canzoni del Carnevale – a Viareggio non esistono spazi attrezzati per eventi all’aperto, e la situazione dei teatri rimane molto critica. Si è presentata questa opportunità grazie all’ospitalità di Battista Ceragioli e di Bicinema e noi ne abbiamo subito approfittato».

I numeri, poi, consentono di tornare a sognare un pochino più in grande: «La capienza è di mille posti a sedere, più o meno la stessa che avevamo quando organizzavamo il Festival al Politeama».

Con una novità: sarà possibile scegliere due diversi posti a sedere – la poltroncina numerata (13 euro + 2 di prevendita) oppure il “posto picnic” (10 euro + 2) dove ci si accomoderà direttamente sul prato di Bussoladomani.

«A differenza delle ultime edizioni non ci sarà un tema ben preciso – prosegue Paci – è stata una scelta artistica: per le scenografie e gli addobbi abbiamo bisogno di uno spazio chiuso, perciò le idee che avevamo in mente ce le teniamo da parte per quando torneremo a organizzare il festival nel periodo invernale. Non mancheranno momenti di satira e parodie, sarà tutto molto fresco, estivo».

Tredici le canzoni in finale – ma sul Cd in vendita ce ne saranno anche altre sette – che verranno presentate dallo stesso Paci e da Leonardo Bonuccelli, Martina Del Chicca e Vanessa Vannucci: per la prima volta non ci sarà Luca Bonuccelli che ha deciso di abbandonare (momentaneamente?) la conduzione per partecipare invece al fianco - curiosità - di altri due vecchi presentatori, ovvero Simone Casani e Leonardo Dati.

Il ricavato della serata, al netto delle spese, sarà devoluto in favore della onlus Il sorriso di Elisa che mira a raccogliere fondi da destinare alle famiglie di vittime di incidenti stradali. «La collocazione nel periodo estivo non ci aiuta – conclude Paci – ma del resto noi andiamo di pari passo con il Carnevale e se questo viene organizzato a settembre noi ci adeguiamo. Ad agosto siamo ancora tutti impegnati, c’è chi fa il lavoro stagionale o comunque è più occupato di quanto non lo sia a gennaio o febbraio. È stato più faticoso del solito, ma ce la faremo comunque». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA