Una dedica sulla sabbia per ricordare Egisto Olivi - Video

Primo anniversario dell'indimenticabile autore di "Come un coriandolo", inno del Carnevale di Viareggio

Carnevale di Viareggio, Egisto Olivi e il ricordo speciale del nipote scritto sulla sabbia

PIETRASANTA. Sabato 24 ricorre il primo anniversario della scomparsa di Egisto Olivi, morto all’età di 70 anni. È stato cantore del Carnevale e autore dell'inno che è diventato la colonna sonora più amata dai viareggini "Come un coriandolo", scritto da Gian Luca Cucchiar e interpretato da Egistino. Il nipote Giuliano, contitolare del Bagno 90 Minuto alle Focette, è diventato un artista della sabbia e ha dedicato per commemorare Egisto una scritta della strofa della canzone: «Scrive sulla sabbia baciata dal sole, un messaggio, poche parole: bentornata felicità».

Un messaggio a caratteri cubitali con il nome di Egisto Olivi e il titolo della canzone. Il nipote, carnevalaro doc, ha aggiunto poi alla dedica anche un video in cui ricorda come lo zio sia «andato a fare compagnia ai carristi e gli artisti della musica di Carnevale che ci hanno lasciato». Un omaggio inedito che mantiene vivo il ricordo di un personaggio che ha regalato tante emozioni a chi l'ha conosciuto e ha apprezzato le sue canzoni. Per Olivi la musica era tutto, anche nei momenti più difficili in cui ha dovuto affrontare la malattia che poi se l’è portato via. “Egistino”, come veniva chiamato da tutti, è rimasto nel cuore di moltissimi che hanno saputo apprezzare le sue doti di grande umanità e generosità. Qualità condivise anche da Sandra, la sua metà con la quale ha trascorso gli anni più belli della loro vita, anche lei scomparsa, alla figlia Federica e tutta la grande famiglia del 90 Minuto. —