Il sindaco di Stazzema assunto in Comune a Camaiore

Maurizio Verona

Maurizio Verona entrerà in servizio a inizio agosto. Polemiche anche per l'assunzione di Agnese Marchetti, ex assessore di centrosinistra a Massarosa

CAMAIORE. Diventano un caso le due assunzioni al Comune di Camaiore stabilite negli ultimi giorni con gli atti firmati dal segretario generale Michele Parenti. A entrare a tempo indeterminato sono infatti due amministratori (o ex) di centrosinistra: si tratta del sindaco di Stazzema attualmente in carica, Maurizio Verona e dell'ex assessore di Massarosa (con la giunta Munga) Agnese Marchetti.

Nel dettaglio, Verona, rieletto sindaco per la seconda volta nel 2014 e attualmente dipendente dell'Henraux, ancdrà a occupare il posto di istruttore direttivo contabile a partire dal prossimo 1° agosto. La sua assunzione è stata disposta "scorrendo" (come prevedono le normative) una graduatoria vigente derivata da un concorso del Comune di Villa Collemandina, in Garfagnana.

Per quanto riguarda Marchetti, invece, la sua destinazione è quella di istruttore amministrativo contabile da assegnare ai servizi demografici. Nel suo caso, la graduatoria che è stata scorsa è quella del Comune di Seravezza. Per Marchetti si tratterà, di fatto, di una stabilizzazione, visto che è già dipendente a tempo determinato del Comune di Camaiore.

La doppia assunzione, da parte del Comune guidato dal centrosinistra con Alessandro Del Dotto, ha fatto "drizzare le antenne" all'opposizione, che ha chiesto conto dell'opportunità di questi provvedimenti.