Contenuto riservato agli abbonati

Schianto in scooter, gravissimo a 23 anni

I carabinieri sul luogo dell’incidente

Torre del Lago, tornava a casa con gli amici dopo la partita: non è escluso che possa essere caduto per colpa dell’asfalto bagnato

TORRE DEL LAGO. Stava tornando a casa assieme agli amici, dopo la serata passata – secondo quanto si è potuto apprendere – a guardare la Nazionale vincere il campionato europeo.

Ma sulla rotonda tra via Giovanni XXIII e viale Marconi a Torre del Lago ha perso il controllo del suo scooter ed è caduto. Riportando ferite molto serie, al punto da dover essere portato all’ospedale pisano di Cisanello.


Ora Edoardo Roberto Rojas Medina, 23enne di origine peruviana residente a Massarosa ma abitante a Torre del Lago, è ricoverato in condizioni molto gravi a Cisanello.

L’incidente è avvenuto nella notte dopo la partita dell’Italia contro l’Inghilterra.

Erano circa le 2 quando il ragazzo si è schiantato con il suo scooter sulla rotonda: pare che non ci siano altri mezzi coinvolti nell’incidente.

Il 23enne era con alcuni amici: stavano tornando da una serata di festa grande come quella che ha vissuto tutto il Paese.

Una serata passata in compagnia, a tifare per gli azzurri e con il cuore in gola fino all’ultimo rigore parato da Donnarumma.

Alla fine della partita, dopo i festeggiamenti di rito per gli azzurri di Roberto Mancini, gli amici si sono congedati e il 23enne ha preso la strada di casa.

Poi, alla rotonda tra via Giovanni XXIII e il viale Marconi, la caduta e l’impatto durissimo con l’asfalto.

Oltre a chi era con lui, in aiuto del ragazzo sono intervenute anche persone che si trovavano lì in quel momento e che hanno visto la brutta caduta.

Nonostante fossero le 2, infatti, il prolungamento della partita ha fatto sì che ci fossero parecchi tifosi ancora in giro a quell’ora.

È stato chiamato il 118, che è intervenuto con l’automedica e l’ambulanza della Misericordia di Torre del Lago.

Sul posto anche i carabinieri, che hanno eseguito i rilievi.

Al ragazzo sono state prestate le prime cure: considerati i vari traumi riportati, si è deciso il trasferimento a Cisanello come da protocollo in caso di condizioni molto serie.

Il trasferimento, infatti, è avvenuto in codice rosso, cioè massima gravità. Ora il giovane è ricoverato a Cisanello e le sue condizioni sono sotto massima osservazione.

I carabinieri stanno facendo tutti gli accertamenti necessari per capire le cause dell’incidente. Accertamenti che includono anche la velocità.

Non è escluso, però, che possano essere state le condizioni dell’asfalto a favorire la perdita del controllo dello scooter.

I militari, infatti, hanno notato che l’asfalto sulla rotonda era bagnato.

Una circostanza riferita anche da alcuni testimoni, che parlavano di un possibile guasto come causa dell’allagamento della strada. Ai militari il compito di capire se possa essere stato questo a provocare l’incidente. Nel frattempo gli amici del 23enne tifano per lui, perché si riprenda presto. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA