Contenuto riservato agli abbonati

La Sovrintendenza dà l’ok al ristorante dentro la Versiliana ma si farà nel 2022

Un incontro in Versiliana (sul palco Marcello Lippi)

Le autorizzazioni ci sono, i tempi per farlo ormai non più Benedetti: «Vogliamo inaugurarlo la prossima estate»

PIETRASANTA. Pietanze, menù, cucina e servizio al tavolo fra i pini della Versiliana: c’è il via libera dalla Sovrintendenza alle belle arti a un ristorante nel parco.

Un “pass” atteso da tempo, dalle parti del palazzo comunale e della Fondazione: di conseguenza agli albori dell’estate 2022 il bosco caro al Vate Gabriele D’Annunzio accoglierà il nuovo locale da realizzare sulle ceneri dell’ex Fabbrica dei pinoli.


«Le autorizzazioni, finalmente, sono arrivate: adesso si tratta di valutare le modalità per dare sostanza al progetto. La Sovrintendenza – fa sapere Alfredo Benedetti, presidente della Fondazione Versiliana – ha giustamente evidenziato alcune prescrizioni, chiedendo che non vengano attuate modifiche sulla parte esterna: ci atterremo ad ogni indicazione, con l’auspicio che si possa dare il via libera ai lavori in tempi contenuti in modo da potere inaugurare il ristorante la prossima estate».

In realtà un progetto già c’è, adesso si tratta di capire come organizzare il bando legato al business plan.

L’idea di massima è quella di assegnare la gestione del locale, senza il pagamento di un canone di affitto e per un certo periodo di tempo – da cinque a dieci anni – ad un soggetto che sarà chiamato a realizzare le opere.

Per intendersi la cucina, la sala, gli spazi per i dipendenti, i servizi igienici e tutte le opere e le strutture viatico all’attività.

«Sono passaggi molto importanti quelli che andremo a definire a breve con il Comune: riqualificare questa sede, dotare la Versiliana di un ristorante di livello in una location, a suo modo, unica e suggestiva, è infatti un qualcosa che necessita di un percorso di condivisione e confronto. Se il ristorante resterà aperto tutto l’anno o solamente durante il periodo estivo? È presto per dare una risposta: anche in questo caso bisognerà capire l’impostazione del business plan e il pensiero dell’amministrazione comunale. Quello che è certo – aggiunge Benedetti – è che la sala per la clientela sarà ricavata al piano terra della Fabbrica dei Pinoli con ovvia occupazione della metratura esterna durante l’estate. Ripeto: ci sono tutte le premesse per creare qualcosa di innovativo e di enorme importanza, anche dal punto di vista turistico, in Versiliana».

In realtà un ristorante, però con un servizio catering, è stato operativo nel parco durante le ultime stagioni: opzione che però, per vari motivi, non ha mai veramente ottenuto quel riscontro, da parte della clientela, auspicato. Scenari che, ovviamente potrebbero cambiare portando in dote all’attività di ristoro una vera e propria cucina. E a proposito di ristorante con catering: nei prossimi due mesi, sempre in zona Fabbrica dei pinoli, sarà aperto a cena solamente in occasione di particolari eventi.

A conferma delle difficoltà di portare avanti un progetto del genere mentre sarà regolarmente aperto tutti i giorni, a partire dalla giornata di oggi, il servizio bar gestito dalla società che ha come referente Alessandro Mazzucco, patron dell’Ostras Beach di Focette. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA