L’hockey su pista e i suoi protagonisti visti da Angelo Cupisti

In libreria per le Edizioni L'Ancora Il "mio" hockey di Angelo Cupisti da sempre appassionato di questa disciplina su pista ma non solo. Suo compagno di vita anche il karate tradizionale che pratica da oltre 45 anni. Il libro che nasce durante la grande pausa a cui tutti più o meno siamo stati costretti, un imbuto che ha convogliato, nel caso di Cupisti, tutti i ricordi, le emozioni, gli aneddoti, le storie legati a questa disciplina.

Quello proposto è un viaggio a ritroso alla ricerca della voce dei protagonisti, delle loro emozioni, delle loro vite e dei momenti significativi, la sua conoscenza del mondo dell'hockey su pista di cui ha scritto ininterrottamente, articoli e libri, riesce a farci calare senza fatica in questo mondo fatto si sacrifici, allenamenti, competizioni, ma anche sogni, aspettative, vittorie e sconfitte. Qui conosciamo Reinaldo Ventura, Alberto Orlandi che vediamo in una foto con la maglia della Nazionale ai mondiali di Olivera de Azemeis del 2003, Pino Marzella impegnato in un'azione e nell'atto di alzare un trofeo, ma anche catturato in un momento di relax con la nazionale brasiliana alle Olimpiadi di Barcellona del 92, e ancora Nicola Palagi raccontato anche attraverso il rapporto con il figlio Giulio, Leonardo Barozzi, Dario Rigo, Pier Luigi Bresciani e tanti altri volti noti che hanno, con la loro attività contribuito a fare grande l'Hockey. Il libro si chiude con una specie di gioco che l'autore propone al lettore più attento, invitandolo a rispondere ad alcune delle curiosità raccontate nel testo. —


a cura della libreria la vela