Contenuto riservato agli abbonati

Arrivano i rider “stellati” per i locali di Forte dei Marmi

Uno dei mezzi davanti alla Capannina

Società già attiva in alcune grandi città sbarca in Versilia: fra i suoi partner i ristoranti dei Vaiani, ma anche Valè e la focacceria Orlando

FORTE DEI MARMI. Il tris di ostriche e il crudo di pesce del Bistrot, o il baccalà marinato alla livornese e la zuppa di moscardini del Pesce Baracca. La focaccia farcita di Orlando o quelle piccole di Valè, oppure i sughi pronti biologici Gourmare preparati con i prodotti a chilometri zero, e infine la pasticceria Alex. Da oggi è possibile gustare queste prelibatezza a casa, in Versilia.

Il delivery del lusso è sbarcato infatti a Forte dei Marmi, grazie alla società Cosaporto fondata nel 2017 a Roma dal manager cinquantenne Stefano Manili. Si occupa delle consegne a domicilio di prodotti di fascia alta, ed è già presente a Milano, Roma, Firenze, Torino, Bologna e Londra. E da qualche giorno è incominciato il servizio estivo anche a Forte dei Marmi, grazie alla partnership con i migliori locali e i negozi del centro. I prodotti saranno consegnati con scooter elettrici attrezzati, quindi a zero inquinamento: «Grazie alla partnership con Askoll, azienda leader nella produzione di veicoli elettrici italiana», spiegano da Cosaporto. E avverranno per un raggio di 12 chilometri dal centro di Forte. Quindi anche a Querceta, Pietrasanta e Lido di Camaiore.


Ma la società di delivery di Manili ha fatto qualcosa di più. Ha portato in Versilia anche prodotti e pietanze che si trovano solo nelle grandi città, come Milano. «Altra importante novità – aggiungono dalla start up – è rappresentata dalla possibilità di acquistare, e avere a casa comodamente, i prodotti di grandi brand già partner di Cosaporto, che potranno raggiungere Forte dei Marmi pur senza disporre di un punto vendita fisico».

Fra questi c’è Iginio Massari alta pasticceria, Carlo Cracco, Da Vittorio, Emporio Armani Ristorante, Bullfrog, Womo, Potafiori. Tutto ciò sarà possibile perché «Cosaporto infatti predisporrà un proprio hub logistico in loco in grado di rendere disponibili anche in un’ora alcune delle migliori proposte delle eccellenze italiane».

Anche a Forte sono stati scelti pochi partner ma selezionati. «Sono negozi di alto livello – spiega Manili – che da soli non ce la farebbero a fare le consegne, e sulle piattaforme più comuni non ci andrebbero mai perché non sono adatte al loro stile, creatività e target. Per loro ci siamo noi, che lo facciamo di mestiere già con le boutique di lusso e i ristoranti stellati in alcune città d'Italia».

Per fare una prenotazione bisogna cliccare sul loro negozio digitale sul sito Cosaporto.it, dove si ritrovano tutti i singoli punti vendita e i prodotti disponibili. A Forte ci sono i quattro ristoranti della famiglia Vaiani: Bistrot, Osteria del Mare, Fratellini’s e Pesce Baracca. C’è l’Azienda agricola il Sogno verde, fondata dal fortemarmino Nicola Federigi, che produce la linea di sughi biologici Gourmare. Poi le storiche focacceria Orlando e la pizzeria da Valè (a breve). Troviamo Sanamente, Alex pasticceria, L’arcobaleno fiori, La griglia di Varrone, Massimo Alba e a breve anche Peck che è l’élite della gastronomia milanese.

Cosaporto è la prima start up italiana nel mondo del delivery: ha replicato il modello con un particolare focus sul made in Italy e sui prodotti di qualità. «Il canale delivery – concludono – sta diventato complementare e sinergico rispetto al fisico, anche grazie anche alla velocità e all’efficienza con cui realtà con processi e tecnologia consolidata riescono a realizzarlo, consentendo di soddisfare le esigenze dei clienti con tempi e costi che sarebbero probabilmente insostenibili per i canali tradizionali». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA