Contenuto riservato agli abbonati

Aggrediti sul viale Europa, uno dei ristoratori coinvolti: «Ho chiesto aiuto ai vigili ma sono andati via»

Gino Fambrini

Viareggio, la follia dopo che quattro giovani ubriachi hanno rubato una lanterna davanti un locale

VIAREGGIO. «Questa storia proprio non mi va giù. Se la pattuglia della polizia municipale si fosse fermata quando ho chiesto aiuto, dopo che ero stato ferito all’occhio, forse avrebbe potuto fermare quel gruppo di giovani prima che pestassero anche il mio socio». Gino Fambrini, uno dei titolari del ristorante “Giordano Bruno”, in viale Europa, ieri pomeriggio si è rivolto alla polizia municipale per chiedere chiarimenti su quanto è avvenuto sabato, poco prima delle 22, davanti al suo locale.

Quattro giovani ubriachi hanno rubato una lanterna davanti al “Giordano Bruno” e quando uno dei ristoratori ha cercato di fermarli, prima hanno gettato per terra la lampada e poi hanno aggredito l’uomo. «Mentre ero sulla strada e stavo rimproverando i giovani che già mi avevano colpito con un pugno – dice Fambrini – è passata una pattuglia della municipale. L’ho fermata, ho chiesto aiuto, ho detto chiaramente ai due agenti che ero stato aggredito e ho indicato i giovani che si stavano allontanando. Ma la pattuglia della Municipale, dopo essersi soffermata, ha fatto inversione di marcia e si è allontanata». Sono accuse forti quelle del ristoratore. «Ci sono i testimoni, voglio andare in fondo alla questione. Sono stato al comando della polizia municipale ma le risposte che ho ottenuto non mi convincono. Dicono che i due agenti non avevano capito la situazione, che sono andati a cercare un’auto rossa. Quale auto? Chi ci ha pestato era a piedi. Tant’è che poco dopo il mio socio, Andrea Pieraccini, che ha riportato le contusioni più gravi, è stato poi aggredito alle spalle, spinto e terra e preso a calci e pugni». Il ristoratore si dice pronto a presentare una denuncia se non riceverà una spiegazione convincente dal comando della polizia municipale. «Chiedo che vengano fatti tutti gli approfondimenti necessari. Se un vigile vede un cittadino ferito che cosa fa? Non si ferma e non lo aiuta? »


Ovviamente per valutare come sono andati i fatti sarà necessario ricostruire l’aggressione, sentendo i testimoni, e rimettere in ordine i fatti. A richiedere l’intervento del 118 e successivamente di una volante del commissariato sono stati i dipendenti del locale e alcuni clienti che, loro malgrado, si sono trovati ad assistere alla scena.

C’è stato un malinteso tra il cittadino e la pattuglia in servizio sul Lungomare? Nessuna risposta al momento è arrivata dall’amministrazione comunale, da noi contattata nel pomeriggio di ieri, e dallo stesso comando della municipale, tirato in ballo dal ristoratore che ha già preso contatto con un avvocato. «Tengo a precisare che i quattro autori dell’aggressione non sono nostri clienti. Ma questa è un’altra storia, però dimostra che occorrono maggiori controlli anche lungo viale Europa». Le quattro persone aggredite hanno presentato una querela per le lesioni. –

© RIPRODUZIONE RISERVATA