Contenuto riservato agli abbonati

Sbanda con la moto, 74enne in coma: l’appello dei figli

La famiglia chiede: «Se qualcuno ha visto cosa è successo si faccia avanti con la polizia municipale. Sparito il suo borsello con i soldi»

VIAREGGIO. Tante ipotesi e poche certezze sulle cause dell’incidente che rischia di costare la vita a un pensionato di 74 anni, Paolo Benassi, residente a Tonfano. Ieri mattina alle 11 l’uomo, mentre era alla guida della sua moto, è rimasto coinvolto in un incidente stradale mentre stava andava andando nel punto vendita “Brico” tra Viareggio e Massarosa. Arrivato sulla variante Aurelia, nella zona tra i vecchi macelli e l’uscita Viareggio, Benassi ha perso il controllo della moto ed è caduto rovinosamente sull’asfalto. Il casco deve essergli volato via quando è stato sbalzato dalla moto. Purtroppo in questo momento il pensionato non può raccontare cosa gli è successo. In seguito alla caduta ha riportato diversi traumi alla testa, al volto, agli arti e all’addome. All’arrivo dei soccorsi dell’ambulanza e della Croce Verde di Viareggio le condizioni del ferito sono apparse subito molto gravi. Per assicurargli le prime cure i medici hanno dovuto sedare l’anziano e intubarlo per poi trasportarlo con l’eliambulanza Pegaso, atterrata alla cittadella del Carnevale, al dipartimento emergenza urgenza dell’ospedale di Cisanello.

Quando è accaduto l’incidente la visibilità sulla variante era ridotta a causa di una densa colonna di fumo nero che si era sprigionata dall’incendio di alcune serre. L’uomo potrebbe avere perso il controllo della guida a causa del fumo, essere stato colpito da un malore. Non solo. Dopo i soccorsi ai figli è stato comunicato che non si trova il borsello dell’uomo, che per una vita ha lavorato nel settore del marmo, con i soldi e i documenti.


«Se qualcuno ha assistito all’incidente – dicono i figli Sergio e Barbara – si faccia avanti con la polizia municipale di Viareggio che ha effettuato i rilievi. Per ora, anche noi che siamo i figli, non siamo stati in grado di capire cosa è successo a nostro padre, quali sono le cause dell’incidente». Un particolare aggiunge sconcerto all’amarezza. «È sparito il borsello di mio padre – dicono – anche questo è strano. È tutto un mistero». Oggi i figli andranno al comando della Municipale per cercare risposta a molte domande. Intanto il 74enne è ricoverato in prognosi riservata. È in coma farmacologico e per valutare la gravità dei traumi e le conseguenze dovranno passare alcune ore. –

© RIPRODUZIONE RISERVATA