Pietrasanta, la fascia per il presidente spacca la maggioranza

Fratelli d’Italia si unisce alle opposizioni e non approva la modifica allo statuto. Il sindaco Giovannetti: «Mancanza di rispetto per il vertice del consiglio»

PIETRASANTA. La “nuova” fascia istituzionale, a uso del presidente del consiglio comunale e del suo vice, manda in tilt la maggioranza che si spacca al momento del voto. E così la proposta di istituire una fascia di rappresentanza con i colori araldici di Pietrasanta e lo stemma della Repubblica – in aggiunta a quella tricolore di competenza del sindaco – da indossare in contesti istituzionali viene clamorosamente bocciata dal consiglio comunale: servivano, infatti, i due terzi di voti a favore, ma il via libera di Forza Italia, Lega e Pietrasanta prima di tutto è stato reso inutile dall’astensione di Pd, Italia Viva e Insieme per Pietrasanta e dal voto contrario del Movimento 5 Stelle. Ma, soprattutto di Fratelli d'Italia. Una votazione e una discussione, in piena pandemia, su un tema non proprio “fondamentale” per il quotidiano dei pietrasantini, duramente criticato anche sui social in quanto giudicato inopportuno (edulcoriamo i termini), mentre il sindaco Alberto Giovannetti, preso atto della bocciatura sottolinea «una mancanza di rispetto nei confronti del valore e dell’importanza della figura del presidente del consiglio comunale. Così facendo non è solo stato sminuito chi in quel momento storico ricopre quell’incarico, ma una figura istituzionale che è chiamata a rappresentare tutta la città». Di tutt’altra opinione Giulio Battaglini e Michele Balderi, Fratelli d’Italia: «Se si fosse trattato di consentire al presidente di rappresentare il Comune in alternativa al sindaco avremmo votato a favore. L’aggravante è stato parlare di questi temi adesso, in piena pandemia: sembra un segnale di lontananza dalle esigenze della gente. Se proprio si voleva modificare statuto c’erano ben altri punti, più seri, da affrontare come la durata della presidenza pari a 30 mesi, la vice presidenza alla minoranza, l’allargamento delle commissioni. Fa almeno piacere che il sindaco e il presidente della commissione regolamenti Antonio Tognini abbiano preso atto della nostra richiesta e si siano impegnati a costituire un tavolo di discussione”. Lapidario Ettore Neri, Pd: «Difficile votare a favore o contro il nulla. Perché la fascia è il nulla. Siamo in piena emergenza sanitaria e qui si discute su cosa va indossato». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA