Minacciano i senzatetto incendiando le coperte

Bruttissimo episodio in via Foscolo, dove dormono due persone. Graziani: «Gesto indecente, va denunciato»

LIDO DI CAMAIORE. Un «gesto indecente», come lo etichetta l’assessore al sociale di Camaiore Anna Graziani, che ha deciso di denunciare quanto accaduto, due sere fa in via Foscolo a Lido, vicino all’abitazione della madre. Qualcuno – al momento rimasto ignoto – ha dato fuoco ad alcune coperte utilizzate di solito da alcuni senzatetto per ripararsi dal freddo durante la notte.

In quel momento nessuna delle due persone che solitamente si “dividono” quel giaciglio si trovava nei pressi e, dunque, nessuno ha corso un pericolo per la propria incolumità. Ma rimane la gravità del gesto, soprattutto perché suona in maniera netta come una minaccia alle persone che dormono in quel posto. Qualcosa del tipo «non vi vogliamo qui, e con questo gesto ve lo dimostriamo».


«Hanno voluto chiaramente creare un danno a questi due senzatetto – ragiona l’assessore Graziani –, che evidentemente danno fastidio a qualcuno».

Si tratta di persone che vivono ai margini, e anche qualche passo oltre. «Questa è la realtà dei fatti, purtroppo – continua l’assessore –. Ci sono delle persone che non riescono, o non vogliono, entrare nel circuito dell’accoglienza. Non si riesce a dare una risposta a tutti, e per me è una questione pesante, visto che come assessore mi occupo proprio di questo. Ma i dormitori non sono sufficienti e in un caso come questo ci siamo trovati di fronte a una persona che comunque non voleva andare in queste strutture».

Una situazione di disagio estremo, che si lega anche ad altri problemi, come la dipendenza, nella grande maggioranza dei casi dalle bevande alcoliche.

L’incendio si è sviluppato all’imbrunire e non ha provocato danni particolari, visto l’immediato intervento dei Vigili del fuoco che l’hanno spento in breve tempo. Ma il vento che spirava in quel momento avrebbe potuto rappresentare un pericolo.

Al di là di questo, tuttavia, rimane la gravità di una minaccia esplicita. Che lascia tanta amarezza in bocca: «Dobbiamo essere ben chiari nel dire che si tratta del comportamento di una piccola minoranza – precisa Graziani –. La popolazione di Lido ha dimostrato grandi capacità di accoglienza. Ma proprio per sottolineare questo ho deciso di andare a denunciare quanto avvenuto». —


© RIPRODUZIONE RISERVATA