Contenuto riservato agli abbonati

In aumento i ricoveri Covid in Versilia

Giacomo Corsini, direttore dell’ospedale

Il direttore del Versilia: come in autunno? Per ora no, i casi gravi restano stabili

VIAREGGIO. Aumentano i ricoveri all’ospedale Versilia per casi di Covid: in un solo giorno i pazienti nei reparti dedicati al coronavirus passano da 36 a 47. Un segnale evidente di quanto la curva della pandemia sia tornata ad alzarsi.

Al tempo, stesso, però, il direttore dell’ospedale Giacomo Corsini sottolinea che il numero dei malati più gravi resta costante. In particolare i pazienti di Terapia intensiva, che sono un parametro fondamentale per monitorare il peggioramento della situazione dal punto di vista sanitario: anche ieri i ricoverati in condizioni critiche erano sei, come da qualche giorno a questa parte.


«In effetti – dice Corsini – c’è stato un incremento dei ricoveri ospedalieri (undici in più nel bollettino Asl di ieri, ndr), ma al momento non aumentano quelli di Terapia intensiva, che in questi giorni sono rimasti costanti. È chiaro che l’aumento dei casi positivi riscontrati sul territorio nell’ultimo periodo si ripercuote poi anche sul numero dei ricoveri. È quello che sta succedendo qui in Versilia, come in altri territori. Fortunatamente, però, siamo ancora lontani dai numeri di alcuni mesi fa». Come quelli di autunno.

«L’esperienza precedente, marzo-aprile ma anche ottobre-novembre nel 2020 – prosegue Corsini – dimostra che la nostra struttura è in grado di gestire situazioni ben più complicate di quella attuale. L’auspicio è, ovviamente, che si tratti di un incremento temporaneo. La situazione è, al momento, pienamente sotto controllo, come emerge dal confronto quotidiano con i colleghi dei vari reparti. Dal nostro punto di vista è fondamentale continuare a mantenere la pressione sull’ospedale sotto un certo livello di guardia, anche per continuare ad occuparci contestualmente di tutta l’attività no-Covid».

Da qui un nuovo appello alla comunità versiliese.

«L’invito ai cittadini – dice il direttore dell’ospedale – è sempre quello di cercare di ridurre al massimo i rischi di contagio, così come devono fare i nostri operatori sanitari. Ognuno di noi deve essere responsabile all’interno della comunità. È bene ribadire che le precauzioni da parte della popolazione sono sempre le stesse: indossare la mascherina in maniera corretta, cioè a coprire naso e bocca, sia all’aperto che in luoghi chiusi, distanziamento di almeno un metro, corretta e frequente igiene delle mani. Sono regole di comportamento ormai note che speriamo i cittadini abbiano fatto proprie».

Per quanto riguarda i numeri dei nuovi casi positivi al virus, ieri il numero si è leggermente abbassato, scendendo a 46 nuovi contagiati. Ventidue sono stati riscontrati nel comune di Viareggio, dieci a Camaiore, sei a Massarosa, cinque a Seravezza, due a Pietrasanta e uno a Forte dei Marmi. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA