Eurospin, proclamato lo stato di agitazione in nome della sicurezza

seravezza

Stato di agitazione proclamato dal sindacato per i supermercati della casa madre che si trovano in provincia di Lucca (Seravezza e Lucca, mentre Viareggio è in affitto e non rientra nella vertenza) in nome della sicurezza anti contagio da Covid-19. «Questo grande gruppo discount con migliaia di dipendenti non si è reso disponibile a realizzare i contenuti del Protocollo tra Governo e Parti sociali finalizzato a garantire le condizioni di sicurezza sui posti di lavoro, pur in un gravissimo contesto di emergenza pandemica Covid-19», si legge nel comunicato della Filcams-Cgil provincia di Lucca. I particolari li hanno forniti in una conferenza stampa ieri Daniela Ricchetti, segretaria Filcams, e Jody Paolinelli, delegato sindacale Filcams in Eurospin e rappresentante dei lavoratori alla sicurezza. Ricchetti ha ricordato che tutti e tre i sindacati nazionali confederali del commercio «hanno inviato segnalazione di quanto sta accadendo a tutte le Prefetture d’Italia, là dove ci sono i supermercati Eurospin».


Ieri pomeriggio il Tirrenoha contattato sia il negozio di Seravezza dove hanno risposto di non essere titolati a rispondere, sia l’ufficio marketing di Eurospin Italia, contattabile solo per email, che nel tardo pomeriggio di ieri non aveva ancora risposto. «Non rispondono neanche alle nostre richieste di incontro», sottolinea la Filcams. Richieste che puntano a dotare il personale «di mascherine Fpp2, guanti previsti dalla norma, plexiglass ovunque ci sia rapporto diretto coi clienti, pulizie e sanificazioni frequenti e continue effettuate da aziende specializzate del settore», invece di impiegare - raccontano Ricchetti e Paolinelli - «il personale addetto alle vendite in tutte le pulizie, servizi igienici compresi». Senza contare «la questione delle trasferte, da un negozio all’altro, soprattutto di personale assunto con contratti interinali». —

donatella Francesconi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

La guida allo shopping del Gruppo Gedi