Gli esercenti in piazza a Massarosa contro le chiusure

MASSAROSA. Manifestazione pacifica e apartitica in Piazza degli Alpini a Massarosa. “Uniti per non fallire”, un’azione statica ma con l’obiettivo di muovere qualcosa per dare sostegno ad esercenti, commercianti, ristoratori, baristi, proprietari di palestre e scuole di danza fortemente colpiti dall’ultimo Dpcm che ha portato ad una drastica riduzione degli orari lavorativi e addirittura in alcuni casi alla chiusura forzata delle attività.

«Quello che chiediamo è il diritto al lavoro, ci rediamo conto dell’emergenza sanitaria ma l’emergenza è anche economica – osserva Crispino Di Luise, proprietario di uno snack bar della zona – è necessario che ci venga dato un appoggio ed un aiuto concreto perché purtroppo le spese superano di gran lunga gli incassi».


Il malcontento e la paura fanno da padroni: «Tutti gli acquisti che abbiamo dovuto fare tra prodotti igienizzanti, riqualificazione degli ambienti e continua sanificazione sono stati praticamente inutili perché oggi ci troviamo per la seconda volta di fronte alle stesse difficoltà ed ancora impreparati e privi di sostegno», racconta Sara Pacini della pizzeria Pizza in Piazza di Massarosa.

Presente alla manifestazione anche il sindaco Alberto Coluccini che ha espresso la sua vicinanza ai manifestanti: «L’amministrazione comunale è totalmente dalla parte di chi lavora; fare economia nel rispetto della salute pubblica è fondamentale, perciò propongo un tavolo di confronto permanente per condividere con i lavoratori idee e soluzioni per affrontare questo periodo estremamente difficile che speriamo si risolva al più presto». —