L’amarcord di Verdone per quella foto al Forte di venticinque anni fa

L’attore ha ricordato sul suo profilo Facebook  le riprese del film “Viaggi di nozze” girate in Versilia

PIETRASANTA. Quella foto, scattata 25 anni fa e che incornicia Carlo Verdone e Claudia Gerini in un’istantanea del set “Viaggi di Nozze” evoca e racconta una Forte dei Marmi, notturna e silente, regale e al tempo stesso ideale per un film che incassò, al botteghino, addirittura 32 miliardi di lire. Un’immagine che lo stesso Verdone, nella giornata del 23 ottobre ha voluto condividere, sul proprio profilo facebook innescando, in scia oltre 5 mila commenti e 72 mila “mi piace” nel breve volgere di poche ore.

«Esattamente 25 anni fa terminavo di girare “Viaggi di Nozze”. Questa foto – scrive l’attore – fu scattata a Forte dei Marmi da un ragazzo che assisteva alle riprese. Era la scena in cui fingevamo di non conoscerci per ritrovare un’attrazione che andava ad esaurirsi. “O famo strano” era l’estremo tentativo di risollevare un relazione che andava verso la noia. Fummo tutti veramente bravi. Determinati a dare al pubblico un film comico e drammatico. Avevo fatto un cast perfetto con Claudia e Veronica Pivetti alla loro vera prima prova. Furono straordinarie – ricorda Verdone – insieme a Cinzia Mascoli. Ancora mi chiedo come feci a girare con una frattura alla colonna, un’ernia espulsa e un canale in stenosi. Fu molto dura. Ma l’eccitazione di quello che stavamo facendo mi aiutava a sopportare l’insopportabile. Fu un gran successo con quasi 32 miliardi d’incasso. Ma io non godetti nulla perché finii sotto i ferri nel gennaio del 1996 a pochi giorni dall’uscita. Mi arrivavano i risultati in clinica, confortato dalle visite dei miei attori raggianti. Ero triste perché non potevo festeggiare nulla. Ma orgoglioso di aver portato a termine “la missione” in condizioni proibitive. Oggi ritengo questo film – è la chiosa di Verdone che proprio in questo periodo è in convalescenza per un’operazione di ricostruzione delle anche – uno spaccato vero e lucido di un periodo della società che ancora oggi fa sentire la sua impronta. E resterà sempre nel mio cuore».


Come in quello di molti versiliesi che seguirono, con il sorriso, le battute di Ivano e Jessica, i due protagonisti. Parole e immagini che, nel loro piccolo, hanno fatto la storia della commedia all’italiana.

 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi