Venduti quasi tutti gli immobili di Finedil, sei appartamenti ancora sul mercato

Dopo il cambio di proprietà con l’ingresso di Gb Invest e la riduzione dei prezzi ecco cosa resta e cosa non è più nel carniere

Viareggio

Il coronavirus non sembra aver fermato un mercato immobiliare che era già ripartito prima della pandemia. Gli effetti si vedono anche sulle case targate Finedil, a lungo rimaste nella pancia di un colosso del mattone che aveva accumulato 66 milioni di euro di debiti con le banche.


Dopo il cambio di proprietà, con l’ingresso del gruppo Gb Invest che l’anno scorso ha acquisito il 100% delle quote, sono stati sottoscritti una quarantina di contratti – tra preliminari e definitivi – per la cessione di abitazioni. In particolare, fanno sapere da Finedil, tutti gli immobili che avevano un valore tra i 350.000 e i 400.000 euro sono stati venduti. Sei gli appartamenti che rimangono da piazzare, tutti all’ex Panoramic sul lungomare di Lido di Camaiore: costano da 900.000 a 1 milione di euro.

Il cambio societario ha rappresentato una svolta epocale per l’economia viareggina, dopo l’addio dei soci storici Cesare Lazzarini, Franco Simi e Raffaello Matraia. Ma a risultare decisiva è stata una politica dei prezzi che ha tenuto conto del calo del mercato immobiliare degli ultimi anni. Una riduzione delle cifre richieste ai potenziali acquirenti stimata nel 15-20% in meno rispetto a due-tre anni fa. Sono stati così abbassati i prezzi di molti oggetti potenzialmente appetibili da una clientela medio-alta, che però a certe cifre era convinta di poter trovare altro. La ricetta della vecchia Finedil era: la qualità si paga, non si fanno sconti. Questa formula è stata accantonata, almeno per il momento. E almeno per ciò che riguarda le case tra i 350.000 e i 400.000 euro, fascia considerata più sensibile a una virata verso il basso delle quotazioni.

La mappa dei beni Finedil, come si sa, era ed è variegata. Ad oggi risultano venduti tutti e venti gli immobili nel complesso Electa in via Maroncelli. Conclusa anche l’operazione degli ex hangar al Marco Polo, con gli ultimi sei appartamenti ceduti. Affare fatto anche per l’ultima abitazione rimasta in piazza Lemmetti a Lido, nell’edificio Croce di Malta. Così come l’ultima rimasta in via Buonarroti a Viareggio. Sei gli appartamenti già venduti nel complesso immobiliare ex Panoramic sul lungomare di Lido. In questo stesso complesso, però, ci sono ancora sei appartamenti da vendere con prezzi tra i 900.000 e il milione di euro. Ancora sul mercato anche Villa Carla, tra via Fratti e via Pola (900.000 euro): ci sono trattative avanzate. Così come Villa Vittoria, via Trieste angolo via Alfieri a Lido: 500.000 euro il prezzo. Mentre per Villa Selene la Gb Invest – che controlla Finedil tramite la Savogno Investments – ha deciso un altro destino: sarà utilizzata in combinazione con il vicino Principe di Piemonte.

«Siamo soddisfatti delle operazioni che sono state fatte – dice Riccardo Cima, responsabile della ristrutturazione del debito di Finedil – Tutti i beni che avevano un valore tra i 400.000 e i 350.000 euro sono stati venduti. Stiamo riscontrando negli ultimi sei mesi, in particolare dopo il lockdown, un risveglio del mercato immobiliare. Con i prezzi adeguati la Versilia è sempre un’ottima soluzione di investimento, oltre che una località dove è bello vivere. Negli ultimi tempi, tra l’altro, stanno risalendo i prezzi. Gli acquirenti? Italiani ma anche russi, americani, francesi e olandesi». —
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi