Coronavirus, il primo versiliese guarito: «La febbre che non scendeva, poi gli angeli del nostro ospedale»

Il pensionato racconta i sintomi, il trattamento e il ricovero: «Ho sempre mantenuto la calma, sapevo di potercela fare»