Addio Giorgio, 106 anni vissuti tutti d’un fiato fra pennelli e cartapesta

Da ragazzino il padre gli regalò tavolozza e cavalletto per invogliarlo a dipingere E in più di un secolo di vita si è dedicato alla pittura e all’amato Carnevale