Il Comune ai comitati: cercheremo di limitare la antenne 5G

L’annuncio dell’assessore Pierucci alla delegazione dei comitati cittadini ricevuti ieri pomeriggio in municipio



Una mozione sul tema “Valutazioni preliminari per la tecnologia 5G” da approvare in consiglio comunale come accaduto in questi giorni a Firenze: è l’intenzione annunciata dall’assessore Federico Pierucci alla delegazione dei comitati contro l’elettromagnetismo ricevuta ieri pomeriggio in Municipio. Una mozione ispirata, si legge nel testo approvato nel comune del sindaco Dario Nardella, dal fatto che «sarebbe ormai accertato che il 5G provochi danni sul corpo umano, quali rotture dei filamenti del Dna».


All’amministrazione comunale di Viareggio - ci tiene a sottolineare Pierucci - «non sono pervenute richieste di installazione di ripetitori per telefonia del tipo 5G».

Per quanto riguarda la nuova antenna nel parcheggio del cimitero al Marco Polo, che ha visto nascere un nuovo comitato cittadino, Pierucci spiega: «Al momento si tratta di un impianto provvisorio». Perché manca ancora il «passaggio in commissioni paesaggistica per gli interventi di mitigazione del nuovo impianto», che è «quello più distante dalle abitazioni».

Per quanto riguarda il Piano per la telefonia, che torna in consiglio comunale il 29 aprile e va, invece, in discussione in commissione ambiente (presidente Gloria Puccetti) domattina alle 9,30, Pierucci dichiara al Tirreno: «È il massimo che si poteva fare». E - ricorda l’assessore - «il Piano torna in consiglio comunale con le validazioni di tutti gli Enti competenti», Arpat Area Vasta Costa compresa.

Ed è proprio l’Agenzia regionale per l’ambiente a scrivere nel parere che va in consiglio allegato alla delibera: «Poiché l’installazione di nuove antenne avverrebbe anche in assenza di Piano, si ritiene che il Piano proposto non determini impatti critici in relazione all’impatto elettromagnetico e per tale motivo non debba essere sottoposto a Vas (Valutazione di assogettabilità alla Valutazione di impatto ambientale, ndr). —



La guida allo shopping del Gruppo Gedi