In fiamme le colline di Camaiore

Un elicottero in azione sull'incendio

Un incendio doloso è scoppiato intorno alle 14 nella zona Contra

CAMAIORE. Di nuovo fiamme nel territorio di Camaiore. Il terzo incendio nell’arco di 10 giorni. Per tre ore un altro rogo ha lasciato con il fiato sospeso i residenti dell’immediata periferia di Camaiore. L’incendio di venerdì 25, anche questo di natura dolosa secondo la prima ricostruzione, è divampato intorno all’ora di pranzo nella zona di Contra, proprio sopra all’Incaba. Il rogo ha interessato una parte del bosco che ricopre la collina. Le fiamme sono state appiccate presumibilmente intorno alle 14 e l’incendio è risultato visibile circa una ventina di minuti dopo.L’incendio è arrivato a lambire un paio di abitazioni ma non c’è stato bisogno di emettere ordinanza di evacuazione perché le abitazioni, tutte seconde case, erano completamente disabitate. Nelle vicinanze anche il ristorante pizzeria Sette Peccati che però non ha subìto danni.

In molti nella zona hanno lamentato problemi respiratori, non gravi, legati al fumo che ha invaso la zona.

Ben due elicotteri della Regione si sono alzati in volo per spegnere l’incendio che è stato definitivamente domato intorno alle 16. Al lavoro anche quattro squadre di volontari e operai forestali dell'Unione dei Comuni della Versilia. Subito dopo lo spegnimento sono proseguite per qualche ora le operazioni di bonifica dell’area.

È difficile stabilire se ad appiccare il fuoco sia lo stesso piromane che ha dato fuoco alle colline sopra Torcigliano e sulla Provinciale. Nell’ultimo mese Camaiore è stata infatti  interessata da incendi: il più grande si è sviluppato intorno a Ferragosto. Per tre giorni il monte Prana ha bruciato: 100 ettari di bosco e sterpaglie sono andate in fumo. L’incendio è stato appiccato nella tarda serata del 14: i mezzi aerei hanno potuto levarsi in volo solamente la mattina dopo.

L’ultimo in ordine di tempo quello che ha interessato la Sp1 Francigena: un deposito abusivo di legna era andato a fuoco. In questo caso il fuoco è stato appiccato proprio al margine della strada tanto che il traffico è stato prima interrotto e poi ripristinato con il senso unico alternato fino al completamento delle operazioni dei vigili del fuoco.

L’amministrazione ha poi emesso un’ordinanza nella quale ordina lo sgombero del deposito andato a fuoco e che si trova in un terreno ad uso agricolo.