Squarcia la gola ad un uomo nella notte a Camaiore

Un'auto dei carabinieri

I carabinieri hanno arrestato un italiano ed indagano sulle cause del gesto

CAMAIORE. Notte di sangue, quella tra martedì primo agosto e mercoledì 2 a Camaiore, nei pressi dello stadio. Dove un uomo, di nazionalità tunisina, è stato aggredito da un trentacinquenne italiano. La violenta lite è finita con lo straniero in ospedale: gola squarciata da un collo di bottiglia, moltissimo il sangue perso, lunga rianimazione tra le mani dei medici del Pronto soccorso dell'ospedale Versilia, intervento chirurgico terminato che era già giorno. L'aggressore è stato arrestato dai carabinieri intervenutoi in forza sia dalla Compagnia di Viareggio che dalla stazione di Camaiore. Al vaglio degli inquirenti le motivazioni del gesto compiuto dal trentacinquenne. Forse una lite scoppiata per una ragazza, forse questioni legate al mondo dello spaccio. (notizia in aggiornamento)