Miss Palio: la più bella è del Pozzo e si chiama Valentina

Esulta la contrada biancorossa che si aggiudica l’ultima competizione del 2017. Secondo posto al Ranocchio con Sara Giuliani, terza Azzurra Tognetti (Lucertola)

QUERCETA. La più bella di Querceta è del Pozzo: ad essere incoronata Miss Palio dei Micci 2017 al termine della serata di mercoledì è stata infatti Valentina Tomagnini che ha sfilato con i colori biancorossi. A lei dunque l’onore e l’onere di raccogliere l’eredità di Emma Previati, vincitrice dell’edizione 2016 con la contrada Il Ponte: sarà infatti la nuova Miss Palio a vestire i panni di madrina delle otto contrade in ogni manifestazione che comporrà la stagione del Palio per tutto il 2018.

Al secondo posto si è classificata Sara Giuliani (Ranocchio), mentre sull’ultimo gradino del podio è arrivata Azzurra Tognetti (Lucertola). Si è sfiorato il tutto esaurito ieri sera in Piazza Matteotti a Querceta: nonostante le premesse non propriamente rosee della prevendita, in tanti hanno affollato i quasi 500 posti e molti altri hanno assistito in piedi allo spettacolo. A predominare il colpo d’occhio, il “truck” (lungo la cui passerella si sono svolte le sfilate) procurato dalla “Also Eventi” , agenzia di moda che è ormai da anni partner ufficiale dell’evento e la cui proprietaria, Sonia Paoli, ha vestito ancora una volta i panni di madrina della serata. Brillante anche la conduzione di Lorenzo Bertolucci, anchorman di ReteVersilia e NoiTv ma al suo debutto sul palco di Miss Palio: rimpiazzava il presidente della Pro Loco Luca Garfagnini.

Senza alcun intoppo (tranne un comprensibile ritardo iniziale) la serata è corsa via fluidamente tenendo sempre viva l’attenzione del pubblico che ha apprezzato le tre sfilate in cui si sono cimentate le 16 aspiranti miss in gara (due per ogni gruppo): la prima in costume storico fornito dalla contrada, la seconda in abito da sera a scelta delle singole concorrenti e infine l’ultima nel tradizionale costume olimpionico nero.

A compensare i momenti tra le sfilate, gli intermezzi della scuola di canto “Enarmonia School” di Montignoso. Con la serata di ieri si è chiuso di fatto il Palio dei Micci 2017, ma già da questa sera i presidenti delle otto contrade e i rappresentanti della Pro Loco di Querceta si incontreranno guardando ad un 2018 in cui il Palio dovrà affrontare vari cambiamenti (primo fra tutti l’introduzione del “miccio a sorteggio” per la corsa degli asini). «La riunione di stasera – assicura il presidente Garfagnini – è solo consultiva, per tastare il terreno con tutte le contrade riunite. I lavori inizieranno soltanto ad inizio ottobre».