Diminuite le nascite: chiuso un nido

L’assessore Natali: quello di Quiesa non potrà aprire perché mancano iscritti

MASSAROSA. Diminuiscono le nascite, diminuiscono anche i bimbi negli asili. E così a Massarosa ne chiudo uno, di asilo. Lo annuncia la stessa amministrazione nel comunicare la pubblicata la graduatoria degli ammessi alla frequenza e la relativa lista d’attesa.

Le graduatorie pubblicate riguardano due servizi soli: il nido d’infanzia “Girotondo” di Piano di Mommio e il nido “G. Del Magro” di Massarosa. Non aprirà quello di Quiesa. L’assessore Stefano Natali chiarisce i motivi che hanno obbligato l’amministrazione all’apertura di soli due nidi: «La scelta di sospendere l’attività del nido di Quiesa non è stata per nulla facile e la giunta ha confidato fino all’ultimo nel fatto che il numero delle richieste di iscrizione potesse consentire l’apertura dei tre nidi comunali, tanto che il bando d’iscrizione è stato aperto per tutti i servizi. La consapevolezza di una razionalizzazione dei servizi si era già fatta strada nell’ultimo anno a causa del rilevante calo delle nascite, della difficile congiuntura economica e per l’effetto della possibilità di inserimento alla scuola dell’infanzia dei bambini anticipatari. E la decisione è diventata adesso inevitabile. Con le domande ad oggi pervenute, tenuto conto dei rapporti numerici che la normativa regionale impone di seguire, sarebbero rimasti vacanti 12 posti e, anche alla luce della prossima gara di appalto che dovrà essere bandita, vi è stata la consapevolezza che, lasciando i tre servizi funzionanti, vi sarebbe stato un disequilibrio economico per la cooperativa che gestirà i nidi con il rischio quindi della chiusura di tutti i servizi».

Nel nuovo bando, pur non essendo possibile l’apertura del nido per l’esiguità delle domande presentate, sarà previsto nei locali di Quiesa un nuovo servizio, che cercherà di dare risposte ai genitori e ai bambini del nostro territorio.