Ai domiciliari, ma solo in casa, «Aiutatelo, non ha acqua»

L'assessore al sociale del Comune di Seravezza, Orietta Guidugli

L’allarme dell’associazione “mangi chi ha fame” per un seravezzino agli arresti domiciliari nella sua abitazione «senza corrente elettrica e acqua, e privo di un telefono».