Migliaia in Passeggiata a fianco di Boris

Boris in mezzo alla folla solidale con lui

Boris Egorov giovedì era stato minacciato e innaffiato da un dipendente di un negozio di dischi. Il punto vendita rimane chiuso con un cartello di scuse. In 2.500 affollano il Lungomare per solidarietà