I tedeschi finanzieranno scambi culturali con l’Italia

SANT’ANNA. Il sostegno a Sant’Anna da parte dello stato federato Baden-Wuerttemberg non finisce. Hanno appena cofinanziato il restauro della piazza delle chiesina, inaugurato con una cerimonia...

SANT’ANNA. Il sostegno a Sant’Anna da parte dello stato federato Baden-Wuerttemberg non finisce. Hanno appena cofinanziato il restauro della piazza delle chiesina, inaugurato con una cerimonia sabato.. Il consigliere di Stato per la società del Land, Gisela Erler, ha infatti annunciato dal Museo della Resistenza l’intenzione di finanziare scambi didattici tra la sua regione e Sant’Anna di Stazzema.

Oltre all’inaugurazione della piazza sono state svelate le opere del Maestro Novello Finotti. Gisela Erler si è soffermata sulla giustizia mancata da parte della Germania per la strage di Sant'Anna riconoscendo che “l’umanità e la dignità dei sopravvissuti, hanno avuto la meglio sul potere che si è sgretolato ai nostri occhi”. L’intervento di restauro della Piazza della Chiesa è stato possibile grazie proprio all’aiuto dal Land del Baden- Wuerttemberg, a testimonianza della stretta sinergia tra il comune di Stazzema e la regione tedesca. La manifestazione si è aperta alle ore 10:00 con lo scoprimento delle opere, alla presenza del Maestro Novello Finotti, ed è continuata con lo scoprimento della targa che celebra il restauro della Piazza della Chiesa contenente il riferimento allo spirito di collaborazione e alla profonda amicizia tra Sant’Anna e il Baden. Il Sindaco Maurizio Verona, dopo aver salutato e ringraziato i presenti e quanti hanno reso possibile la realizzazione del restauro della piazza, ha rivolto un pensiero di stima per il Maestro Finotti autore delle opere in bronzo “A volo d’angelo” e “Pietas” donate alla comunità di Sant’Anna di Stazzema. La critica d’arte Ilaria Cipriani si è soffermata sui valori di ricordo, rispetto e rinascita che ricollegano le opere del Maestro a Sant’Anna.