Muore a 36 anni nello schianto in moto contro un fuoristrada

La vittima si è scontrata con un fuoristrada sulla via provinciale per Arni. Inutile anche l’intervento dell’elicottero

STAZZEMA. La moto era la sua più grande passione. E proprio la moto lo ha tradito. Matteo Diddi, trentasei anni da compiere il 28 novembre, residente in via Fonda a Querceta, è morto ieri pomeriggio lungo la via provinciale per Arni, mentre rientrava a casa dopo un giro in montagna in sella alla sua Triumph 600 color oro.

Uno schianto tremendo, quello in cui è rimasto coinvolto intorno alle 18. Secondo una prima ed ancora frammentaria ricostruzione dell'accaduto ipotizzata dagli agenti delle polizia municipali di Seravezza e Pietrasanta intervenuti per i rilievi, Matteo stava infatti percorrendo in discesa la strada diretto verso Seravezza quando si è trovato di fronte un fuoristrada che si stava immettendo dalla via secondaria che arriva dal Passo Croce. Difficile dire cosa sia successo in quegli attimi drammatici. Fatto sta che nessuno è riuscito ad evitare l'impatto. Che per il giovane motociclista si è rivelato devastante. I primi soccorritori – fra cui marito e moglie che si trovavano a bordo del fuoristrada con cui si è scontrata la Triumph – si sono immediatamente resi conto che le condizioni del centauro erano disperate. Ed hanno dato l'allarme al 118. “Accorrete, il ferito è gravissimo”, hanno supplicato al telefono.

Nel giro di pochi istanti si è messa in moto la macchina dei soccorsi. Sia l'ambulanza che l'automedica del 118 sono partite a sirene spiegate alla volta di Arni. Ma per ridurre al minimo i tempi di intervento, dalla centrale operativa è partita anche la richiesta di intervento per l'elicottero che si è alzato in cielo dall'eliporto del Cinquale. Tutto, però, alla fine si è rivelato inutile. Quando medici e volontari hanno raggiunto il luogo dell'incidente, le condizioni di Matteo Diddi erano ormai compromesse. Hanno tentato di rianimarlo in ogni modo, ma alla fine non c'è stato nulla da fare.

Sotto shock anche la coppia che si trovava a bordo del fuoristrada e che ha provocato l'incidente. Il conducente – un automobilista di ventisette anni residente a Pietrasanta – è uscito illeso come la moglie. Ma la donna, in stato interessante, ha accusato un malore ed è stata trasportata con l'elicottero al pronto soccorso dell'ospedale Versilia dove è stata prudenzialmente trattenuta per accertamenti. E più tardi anche il marito è ricorso alle cure dei sanitari.