Spari tra la folla a Lido di Camaiore: terrore in Passeggiata, bagnanti in fuga, ferito un poliziotto

La polizia in passeggiata a Lido dopo gli spari

La polizia sperona l'auto dei rapinatori a Lido di Camaiore. Un bandito, italiano di origine sinti, viene arrestato, altri due riscono a svignarsela nel fuggi fuggi dei bagnanti terrorizzati

LIDO DI CAMAIORE. Sparatoria poco dopo le 12 di sabato 1 agosto a Lido di Camaiore sulla Passeggiata a mare nelle vicinanze di piazza Principe Umberto e della spiaggia antistante. Sono stati esplosi sette, otto colpi a quanto pare a seguito di un tentativo di furto in una villa avvenuto in via Cavour a Lido di Camaiore (zona Benelli). Un uomo, sinti di nazionalità italiana, è stato fermato dalla polizia intervenuta sul posto con alcune ambulanze e i carabinieri. Ma altri due sarebbero riusciti a fuggire e su tutto il territorio sono in corso serrate ricerche per cercare di rintracciarli. In quel momento la passeggiata era affollata di bagnanti e turisti terrorizzati dai colpi e costretti a rifugiarsi all'interno dei locali.

In base alle prime notizie le forze dell'ordine, polizia ma anche carabinieri, stavano inseguendo l'auto dei tre banditi (in base alle indicazioni fornite dagli inquirenti tutti di origine sinti provenienti da Torino) intercettata in via Cavour dove una pattuglia aveva notato un uomo, con parrucca e pettorina colorata, che tentava di introdursi in una abitazione. L'uomo, alla vista degli agenti si era allontanato in tutta fretta salendo a bordo della Ford Focus inseguita dalla polizia.

L'auto si è diretta verso la passeggiata e ha imboccato contromano il lungomare provocando due incidenti con altrettante persone in scooter, ferite per fortuna in maniera non grave. La Ford è stata accerchiata dalle forze dell'ordine e speronata da una volante: un violento scontro nel quale è rimasto ferito un agente. I tre occupanti dell'auto si sono dati alla fuga e gli agenti avrebbero tentato di fermarli esplodendo colpi di pistola in aria. In base alla prima ricostruzione dell'accaduto da parte della polizia i banditi, uno dei quali armato, non avrebbero sparato contro gli agenti. Un primo rapinatore è stato bloccato subito e sottratto alla folla che nel frattempo si era radunata nel tentativo linciarlo. Un secondo malvivente è invece fuggito verso la spiaggia nel caos generale per il fuggi fuggi dei turisti terrorizzati dagli spari.

Lido di Camaiore, il racconto del testimone della sparatoria