A Forte dei Marmi il campionato mondiale di fuochi d'artificio

Uno spettacolo di fuochi d'artificio

Nella capitale del turismo vip l'appuntamento con i migliori "artisti" della polvere pirica: tre notti di straordinario spettacolo il 23 maggio ed anocra il 6 e il 20 giugno

FORTE DEI MARMI. Senza eufemismi sarà un estate con il botto, anzi per essere precisi con i botti! Forte dei Marmi, infatti, ospiterà il Campionato mondiale di Pyro Designer 2015, cioè la più importante gara pirotecnica al mondo.

Dopo Montreal e Cannes sarà insomma la capitale delle Versilia ad accogliere i più bravi creatori di fuochi artificiali al mondo. Nulla a che vedere con i tanti spettacoli e spettacolini di fuochi artificiali che ormai popolano le molte feste estive dei ricchi russi all’ombra di Roma Imperiale, e tantomeno con il lavoro degli artigiani che un tempo nel ristretto dei loro baracche sperimentavano i vari fuochi ed effetti: qui si sfideranno i pyro designer, coloro cioè, che ormai in tutto il mondo studiano l’effetto per sbalordire le folle e provocare il classico “Oooh!” di meraviglia. A sfidarsi a colpi di novità saranno stavolta i migliori designer pirotecnici internazionali, provenienti da Australia (con la Foti International Fireworks), dagli Stati Uniti (con la Arthur Rozzi Pyrotechnics), dalla Francia (con Arc en ciel) e naturalmente dall’Italia che sarà rappresentata dalla Telesforo Morsani di Rieti, tutti pronti a sfidarsi nel cielo di Forte dei Marmi nelle serate del 23 maggio, e del 6 e del 20 giugno. E si potranno ammirare dei veri capolavori, come già accaduto, ad esempio a Montreal che ha ospitato a sua volta la gara visto che tra i partecipanti, ad esempio, ci saranno gli australiani, quelli passati ormai alla fama mondiale per lo spettacolo pirotecnico che ogni fine d’anno annuncia in anticipo l’anno nuovo sulla baia di Sydney.

Il presidente del consiglio comunale di Forte dei Marmi, Simone Tonini, alla Bit di Milano

La manifestazione è stata presentata ieri a Milano, in chiusura della Borsa Internazionale del Turismo, dove l’Amministrazione Comunale oltre a promuovere il territorio e la qualità dell’accoglienza offerta agli ospiti, nella conferenza stampa a cui è intervenuta anche l’assessore regionale Nocentini, ha presentato proprio questa grande e inedita manifestazione. “La gara di fuochi artificiali – spiega il consigliere delegato al turismo, Simone Tonini - sarà in pratica suddivisa in tre serate e sarà la novità più spettacolare della prossima estate. Una giuria tecnica sceglierà poi il vincitore, che sarà proclamato la notte del 4 luglio, basando il proprio giudizio esclusivamente sul disegno scenico e sulle geometrie che solitamente vengono utilizzate per i fuochi pirotecnici. I partecipanti verranno infatti chiamati a proporre le loro idee ed a dipingere magnifici quadri di colori e di fuoco nel cielo notturno di Forte dei Marmi, dando vita ad una gara di figure luminose, in cui la fantasia, l’originalità e la tecnica dovranno trovare la giusta fusione. Un’occasione unica ed imperdibile per ammirare il meglio dell’arte pirotecnica, che affiancherà Forte dei Marmi a località come Cannes o Montreal, eccellenti organizzatori di questo genere di festival”.

“Sono convinto - ha commentato il sindaco Umberto Buratti – che questa novità lascerà tutti a bocca aperta e con il naso all’insù, stregati dalla magia di questa raffinata arte e richiamerà al Forte molti appassionati dei giochi di fuoco e luce. Un evento unico che caratterizzerà ancora una volta la nostra offerta turistica e che risponderà pienamente alla politica di destagionalizzazione per catalizzare i flussi dei visitatori durante tutto il corso dell’anno”. Ah, dimenticavamo: il vincitore curerà poi lo spettacolo pirotecnico di Sant’Ermete, quello del 28 agosto, da sempre l’addio magico all’estate che declina.