Il regista Cuaròn: ecco il mio regalo a Pietrasanta

PIETRASANTA. «Il mio vuole essere un regalo a Pietrasanta e alla sua comunità». Alfonso Cuaròn, il regista di “Gravity” il fanta-kolossal che il prossimo 28 agosto inaugurerà la 70ª edizione del...

PIETRASANTA. «Il mio vuole essere un regalo a Pietrasanta e alla sua comunità». Alfonso Cuaròn, il regista di “Gravity” il fanta-kolossal che il prossimo 28 agosto inaugurerà la 70ª edizione del Festival di Venezia, conferma la nostra anticipazione di domenica scorsa: la “premiere” nazionale del film, che per budget ed interpreti si propone come uno dei casi cinematografici dell'anno, si svolgerà al teatro comunale di Pietrasanta, e non a Roma e Milano come prassi , e tendenze modaiole, imporrebbero.

«Per quanto riguarda la data precisa dell'appuntamento la renderemo nota nei prossimi giorni» rilancia Cuaròn, che a Pietrasanta ha i suoi affetti visto che ci vivono i due figli con l'ex moglie, anche se la sua residenza è all'estero.

Proprio in questi giorni Cuaròn, è tornato nella Piccola Atene per visitare i figli e poi portarli con sé a Venezia per assistere all'anteprima mondiale del film che vede fra i protagonisti George Clooney e Sandra Bullock. A proposito delle due stars, ad oggi non sappiamo se saranno o meno presenti alla premiere pietrasantina - che andrà in scena entro o in concomitanza con il 3 ottobre data di uscita sugli schermi nazionali - l'invito da parte di Cuaròn, a George Clooney e Sandra Bullock è però ovviamente già partito.

Così come già si è messa in moto la macchina organizzativa del dopo-evento che dovrebbe vivere il suo epilogo notturno all'Enoteca Marcucci per un incontro con la città all'insegna del divertimento, ma anche della semplicità, riferiscono dall'entourage di Cuaròn.

Di certo alla prima pietrasantina saranno presenti molti bambini e ragazzini, amici dei figli del regista, «per quella che vuole essere un'occasione di festa in una città che ho apprezzato, come la sua gente, fin dal primo momento» sottolinea sempre Cuaròn.

Entusiasta il sindaco Domenico Lombardi. «La possibilità di poter ospitare un grande evento internazionale ci inorgoglisce - ha detto il primo cittadino - nei limiti delle nostre competenze metteremo a disposizione il teatro per la proiezione del film. Attendo di incontrare il regista, che ringrazio per la sensibilità, ed il suo staff per definire i dettagli di una giornata che ritengo confermi il ruolo di prestigio di Pietrasanta».(l.b.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA