Camaiore, escono per il gelato: bimba di 3 anni muore in un incidente

Una bambina di tre anni, Aurora Bicicchi, è morta ieri notte in un incidente stradale a Camaiore. Il padre, che era alla guida dell'auto, è risultato negativo all'alcoltest

E' risultato negativo all'alcoltest e al test tossicologici l'uomo che la notte scorsa, alla guida della sua auto, è andato a sbattere contro un albero nei pressi di Camaiore: nell'impatto è morta la figlia di 3 anni, Aurora Bicicchi. Padre e figlia tornavano a casa dopo essere stati a prendere un gelato. Il medico legale ha effettuato stamani presso l'obitorio dell'ospedale Versilia l'ispezione sul corpo della bimba, morta nell'incidente in località Malborghetto. Sono in corso da parte della polizia municipale di Camaiore le indagini per capire come possa essere avvenuto l'incidente, che è stato definitivo «autonomo» in quanto l'auto sulla quale viaggiavano il padre e la bambina, una Mercedes classe A, è andata a sbattere contro l'albero ai lati della via Roma senza la responsabilità di terzi.

Le condizioni della bambina sono apparse subito gravi tanto che una volta giunta al pronto soccorso dell'ospedale Versilia i medici hanno solo potuto constatarne il decesso. Il padre, 32 anni, è rimasto lievemente ferito. Anche la nonna della piccola che abita poco distante da dove è avvenuto l'incidente si è sentita male ed è stata trasportata in ospedale, mentre la mamma ieri sera si trovava ad assistere allo stadio di Camaiore al tradizionale «Palio dei Rioni» ed è stata avvertita della disgrazia e si è precipitata all'ospedale insieme a molti amici e conoscenti. La famiglia è molto conosciuta a Camaiore, poichè il padre coinvolto nell'incidente gestisce un'autofficina. In paese appresa la notizia, lo sconforto è enorme e tutta la comunità si è stretta attorno alla famiglia che ha perso l'unica figlia. Tra i primi a scendere in strada per prestare soccorso lo stesso sindaco di Camaiore, Giampaolo Bertola.